Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AggiornaMac » MacFreePOPs alla versione 2.0

MacFreePOPs alla versione 2.0

Pierluigi Covarelli ha rilasciato una nuova versione di MacFreePOPs, un’interfaccia utente per FreePOPs, il programma utile a tutti coloro che vogliono poter scaricare le e-mail dalle principali webmail (che bloccano l’accesso POP3) usando il proprio client di posta elettronica.

La versione 2.0 di MacFreePOPs che, in pratica, risolve il problema dell’accesso tramite client POP3 alla propria casella di posta da tutti quegli account non autorizzati (per ragioni commerciali e di connessione Internet), elimina la necessità , per la variazioni al servizio apportate dai provider, di verificare periodicamente la disponibilità  di plug-ins aggiornati sul sito ufficiale (http://www.freepops.org) pena la perdita della funzionalità  di recupero dei messaggi. Questa operazione di manutenzione, oltre che essere manuale, era spesso trascurata dagli utenti con la conseguenza che il 99% dei problemi segnalati nei vari forum o direttamente all’autore si sarebbero risolti semplicemente assicurandosi di avere l’ultima versione del software e dei plug-ins utilizzati.

Ora MacFreePOPs segnala la disponibilità  di una nuova versione dell’intera applicazione MacFreePOPs ed eventualmente fornisce il link per il download; l’€™aggiornamentto segnala la disponibilità  di una nuova versione dell’engine FreePOPs ed eventualmente è in grado di scaricarla ed installarla automaticamente, infine segnala la disponibilità  di nuove versioni dei singoli plug-ins delle webmail ed eventualmente è in grado di scaricarli ed installarli automaticamente.

L’altra novità  di rilievo è che MacFreePOPs 2.0 include l’ultima versione di FreePOPs 0.2.1 in versione Universal binary (per MacOS X 10.3-pcc e MacOS X 10.4-intel e successivi). E inoltre inclusa anche una versione compatibile con il MacOS X 10.2 con tutte le librerie necessarie (non presenti nel sistema 10.2 standard) incluse staticamente nell’eseguibile. All’avvio viene automaticamente selezionato l’eseguibile corretto per il sistema in uso.

La raccomandazione per tutti gli utenti è quella di aggiornarsi alla nuova versione e poi abilitare almeno l’opzione di verifica automatica degli aggiornamenti.

«MacFreePOPs ‘€“ ci dice l’€™autore – controlla un processo in background (demone freepopsd) che fa il vero lavoro quindi, una volta avviato il servizio, NON è necessario mantenere l’applicazione MacFreePOPs aperta per farla funzionare.
Per questo motivo, MacFreePOPs ha delle opzioni pensate per dimenticarsi della sua esistenza dopo la prima configurazione. Quelle che consiglio di impostare sono:

La 1° -> Avvio automatico del servizio all’apertura di MacFreePOPs
La 2° -> – Esci da MacFreePOPs dopo aver avviato il servizio
L’ultima -> Segnala automaticamente gli aggiornamenti disponibili on-line

A questo punto basta aggiungere MacFreePOPs fra i programmi di avvio automatico (dalle preferenze -> Account oppure dalla sua icona nel dock selezionando “Apri al login”) ed il gioco è fatto: al primo login MacFreePOPs si aprirà , avvierà  il servizio, verificherà  gli aggiornamenti e ne segnalerà  eventualmente la presenza oppure si chiuderà  da solo senza ulteriore disturbo lasciando attivo il servizio attivo in background’€

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

AirPods 3 come le Pro, indizi da un componente

AirPods 2 in sconto del 30%, solo 103,99€ è il prezzo più basso dal Black Friday

Gi AirPods 2 sono tornati disponibili a 103,99 euro invece che 149 euro. Sono molto vicini al prezzo più basso di sempre e vi conviene prenderli al volo...

Ultimi articoli

Pubblicità