La fine del bendgate: lo confermano test chimici sui materiali iPhone 6s

Nuove analisi microscopiche e chimiche sui materiali iPhone 6s confermano la maggior resistenza dei nuovi smartphone: l'alluminio 7000 garantirà una resistenza doppia al piegamento rispetto a iPhone 6. È la fine del bendgate

Si torna a parlare, ancora una volta, di bendgate iPhone 6s. O meglio, si torna a parlare dei nuovi materiali con cui saranno realizzati gli chassis di iPhone 6s e iPhone 6s Plus, più resistenti rispetto all’attuale generazione. Nello specifico, Apple utilizzerà l’alluminio 7000 per i prossimi smartphone, riducendo così i fenomeni di bendgate riscontrati al rilascio degli attuali smartphone iOS.

E’ la redazione di Macrumors ad aver ricevuto conferme sull’utilizzo del nuovo alluminio 7000 per i case di iPhone 6s e iPhone 6s Plus; la fonte precisa che la composizione del rivestimenti dei nuovi smartphone comprende circa il 5 per cento di zinco, in linea dunque con l’alluminio serie 7000, non riscontrabile invece nell’attuale iPhone 6. A conferma di queste voci la redazione di Unbox Teraphy sta pubblicando in rete video unboxing in cui viene mostrato un case di iPhone 6s molto più resistente ai fenomeni di piegatura, rispetto ad iPhone 6.

Altresì, i test di laboratorio ricevuti da Macrumors, confermano la presenza di ferro in quantità medie pari all’8%, anche se la composizione varia significativamente tra i campioni di prova. La presenza del ferro, invece, in quantità così massicce, non viene riscontrata dagli unboxing di Unbox Teraphy; in realtà, la presenza di questo materiale, come afferma la stessa fonte, può essere dovuta al processo di fresatura. In ogni caso, come mostrano le immagini al microscopio, che riportiamo in calce, la scocca di iPhone 6s è rivestita con uno strato di ossido di alluminio anodizzato spessa approssimativamente 10-micron per aiutare a proteggere il dispositivo dalle corrosione. Lo strato di anodizzazione consente, inoltre, ad Apple di introdurre coloranti per le varie opzioni di colore.

In conclusione, Unbox Teraphy ha scoperto che la flessione di una scocca di iPhone 6 avviene sotto il peso di circa 30 libbre, mentre iPhone 6s dovrebbe raggiungere due volte questo dato. La verità, come sempre, si saprò durante i primi giorni di vita di iPhone 6s, quando in rete partiranno certamente le analisi concrete ai due dispositivi; non mancheranno crash e drop test, e neppure test sulla resistenza alla piegatura. Ma da quanto è emerso finora, il bendgate ha i giorni contati.

http://https://youtu.be/ChUsy8gWwvo

iphone_6s_anodize