fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Un cappello in stagnola migliora la rete Wi-Fi

Un cappello in stagnola migliora la rete Wi-Fi

Ricercatori della Dartmouth University hanno scoperto che un cappello in stagnola, creato in una particolare forma stampata in 3D, può migliorare la rete Wi-Fi non solo in termini di portata del segnale, ma anche per la sicurezza della rete.

Del progetto parla il sito Eurekalert e consiste in un reflettore di segnale da collocare sul router o sulle antenne del router permettendo di modellare il raggio di azione, una tecnica che consente di aumentare la portata e impedire la trasmissione in spazi nei quali non è necessario far passare il segnale.

migliorare la rete Wi-Fi

La tecnica non è nuova è già altre volte è stata dimostrata la possibilità di incrementare la portata del segnale Wi- Fi sfruttando particolari sagome con incollato un foglio di alluminio (come quelli da cucina) da incastrare e bloccare sulle antenne del router. Xia Zhou, assistente di computer science alla Dartmouth, ha spiegato che questa soluzione risolve vari problemi che riguardano gli utenti di dispositivi wireless e che non solo rafforza il segnale senza fili ma lo rende anche più sicuro.

La possibilità di personalizzare la copertura del segnale per le reti wireless all’interno di un edificio è un elemento critico per gli utenti che desiderano migliorare la ricezione del segnale nelle aree desiderate e allo stesso tempo indebolirlo in altre. “Modellare” in qualche modo i segnali permette agli utenti di aumentare l’efficienza del segnale wireless dimunuendo le problematiche causate da alcuni materiali di costruzione impiegati in un edificio o altri elementi che si trovano nello stesso. Tra le potenziali ostruzioni o barriere al segnale, abbiamo: intonaco, cemento, vetro antiproiettili, metalli ma anche (in misura inferiore) acqua, mattoni, marmo.

Zhou e i suoi colleghi hanno testato vari prototipi di antenne direzionali per Wi-Fi, testando anche l’arcinota soluzione della lattina aperta a mezzaluna intorno all’antenna. Dopo varie prove hanno ideato forme espressamente in grado di incrementare la ricezione del Wi-Fi in specifiche stanze e un programma denominato WiPrint in grado di stampare in 3D la forma esatta per formare i segnali in grado di coprire e migliorare la sicurezza della rete. L’utente deve specificare dettagli sull’ambiente, le “regioni” dove incrementare il segnale e quelle dove diminuirne la presenza. L’applicazione è in grado di calcolare la forma migliore permettendo di ottenere l’accessorio perfetto in base alle nostre esigenze.

Dopo la stampa, basta coprire la forma con il foglio di carta stagnola. Il team ha scoperto che la creazione del riflettore consente di impedire la copertura di determinati spazi; questo consente, ad esempio, di evitare la trasmissione del segnale all’infuori di una finestra, dirottandolo invece verso una stanza vicina, con ovvie conseguenze in termini di sicurezza. Dettagli sulla ricerca in questo documento (in PDF):

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro minimo storico: solo 159,98 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano in sconto e ora li "rubate": solo 159,99 euro, quasi 100 euro meno del prezzo Apple
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,193FollowerSegui