Nokia 3310, un capriccio d’altri tempi: la prova di Macitynet

Con un prezzo minimal Nokia 3310 è un feature phone che non fa sostanzialmente niente. Eppure, design azzeccato ed effetto nostalgia, il “semplifonino” piace e anche parecchio

nokia 3310 milano

Nei negozi della Penisola non si trova. Se lo ordinate ci vogliono giorni perché arrivi. In un’epoca di gratificazioni instantanee, pensare di dare la caccia a un telefonino che costa una sessantina d’euro e non riuscire neanche a trovarlo è paradossale. Però è quello che sta succedendo.

Attenzione, la mania del Nokia 3310, di cui abbiamo parlato sia durante il Mobile World Congress che nell’unboxing dell’esemplare giunto in redazione, va molto oltre il semplice bisogno di nostalgia. La neonata Nokia – in realtà l’azienda che ha affitatto il brand dalla finlandese per dieci anni – ha impostato la campagna di marketing di questo prodotto sull’idea dello spurgo e della disintossicazione. Un telefonino semplice che faccia poco, pochissimo, e permetta di allontanarsi da chat e social. L’idea piace ma, dopo una settimana, si torna di corsa al buon vecchio iPhone.

recensione nokia 3310

Com’è fatto il Nokia 3310 2017

La versione originale del Nokia 3310 è stata lanciata nel 2000 e venduta sino al 2005. Ha prodotto oltre 120 milioni di esemplari ed è a buon titolo forse il modello di telefono cellulare più venduto di sempre, o uno dei più venduti. Indistruttibile, essenziale, GSM Dual Band, il Nokia 3310 è il mito di una generazione, una specie di Fiat 500 dei telefoni cellulari.

La sua replica è in realtà una interpretazione. La forma è molto simile anche se più sottile, la batteria ha prestazioni paragonabili (durante le tre settimane di prova l’abbiamo caricato due volte) e ci sono molte cose che richiamano l’originale. Le differenze però sono tante, soprattutto in un’ottica filologica.

Però morbidezza delle forme e un certo gioco sbarazzino interpretano bene lo spirito del vecchio Nokia 3310, al quale si potevano cambiare le cover che invece in questo apparecchio sono sempre quelle. Il vantaggio del nuovo è la doppia SIM, lo slot per la micro SD, invece inspiegabilmente sempre GSM dual band, quindi non funziona in USA né in Asia e in parti dell’Africa.

Vite parallele

Proviamo ad analizzare i due telefoni in parallelo. Perché l’utilizzo è abbastanza banale: il nuovo Nokia 3310 sfrutta la stessa “scheda madre” del Nokia 150 (che costa la metà), cioè dei telefoni supereconomici venduti in Africa o nei paesi emergenti a cifre comprese fra i 10 e i 30 dollari. Il sistema operativo è un firmware evoluto, non c’è Wi-Fi ma c’è Bluetooth 3 (abbiamo usato con successo le nuove AirPods di Apple!) e mancano anche moltre altre funzioni.

Non c’è vivavoce, e comunque l’audio si sente peggio che nel vecchio Nokia 3310. C’è la presa delle cuffie (nel vecchio non c’era) con minijack a tre stadi e cuffietta di serie nella confezione, e microusb per la ricarica. La tastiera, che occhieggia nello schema colori e nella forma dei tasi quella del vecchio Nokia (ma ha il tasto croce schiacciabile al centro anziché la combinazione originale di freccia alto-basso e tasto menu separato) è difficile da leggere in situazioni di scarsa luminosità.

recensione nokia 3310

Il Nokia 3310 originale aveva un gioco che si chiama Snake II ed era fantastico, soprattutto nello scarno rigore delle sue geometrie, fondamentali per il gioco stesso. Il nuovo Nokia ha una rivisitazione fatta dalla francese Gameloft che non è per niente convincente, con linee curve e colori sparpagliati.

Il nuovo Nokia ha la radio (ma funziona solo a cuffie inserite) e il lettore mp3 (serve la micro sd perché la memoria del telefono è minuscola, tipo 16mb) oltre a una fotocamera posteriore da due megapixel che scatta dagherrotipi digitali, una forma d’arte che però non possiamo chiamare fotografia digitale.

C’è anche un browser, praticamente Wap, molto compatto e che fa vedere solo poche pagine. Non siamo riusciti a connetterci alla versione web di Telegram, e alla fine abbiamo visto che la cosa che manca veramente a questo telefono è la capacità di avere una buona presenza sulla messaggeria. Basterebbe questo per renderlo utile, visto che Whatsapp e Telegram sono alternative agli SMS.

recensione nokia 3310

A chi e a cosa serve questo telefono?

Quando abbiamo cominciato a mostrare l’apparecchio ad amici e conoscenti, ha ricevuto un istantaneo successo. C’è la forma conosciuta che ritorna, c’è il fascino del vintage, la curiosità, la simpatia. Però è certo che il nuovo Nokia è un vero impedimento rispetto a quello che è diventata la telefonia mobile dieci anni dopo la sua uscita dal mercato. È come provare a usare una macchina per scrivere Olivetti Lettera 22 tra una prova di un MacBook e una di un iPad Pro. La differenza è sostanziale. La voglia di usarlo come unico telefono personale passa molto rapidamente.

A chi serve allora questo apparecchio? Beh, è un oggetto stiloso e può essere divertente ad esempio in vacanza. È robusto e apparentemente ben fatto (durante la prova non ha mostrato il minimo segno di cedimento) e può piacere magari come seconda linea o forse come apparecchio per andare a un concerto, in piscina all’aperto o in spiaggia. Magari da tenere in auto o per andare in campeggio, con la batteria che dura una vita.

Non serve al maniaco della tecnologia, all’appassionato dei gadget hi-tech, a chi dopo trenta secondi non resiste al bisogno di andare su Facebook o di scaricare una nuova app.

nokia 3310 milano

In conclusione

Il Nokia 3310 dle 2017 è un telefono ben fatto che ha due difetti. Poteva essere fatto meglio e poteva costare meno (anche trenta euro). Inoltre, ma questa è una pecca progettuale più antica e probabilmente frutto di altri problemi, è solo GSM dual band. Almeno la terza banda per aprirsi ad altri mercati, oppure un modulo Umts risparmioso potevano essere una scelta migliore.

Schermo a colori e capacità multimediali fanno sorridere, sarebbe stato meglio si fosse investito nella rifinitura del progetto. Però il grande e innegabile vantaggio di questo apparecchio è la sua praticità e la sua fisicità. Sta bene in mano, sta bene all’orecchio, dura tantissimo, funziona anche in condizioni dove altri apparecchi prendono molto meno. Ed è bello. Insomma dà soddisfazione, forse più di un anonimo Android a saponetta

Un’ultima nota: non lo consiglieremmo a persone troppo anziane visti i tasti ridotti e non facilmente leggibili, il display non eccessivamente generoso e la relativa complessità dei menu. Ci sono altri telefoni più semplici e pratici, pensati apposta per questo tipo di utenza.

Prezzo e disponibilità
Ufficialmente il nuovo Nokia 3310 versione 2017 è commercializzato in Italia al prezzo di 60 euro. La grande richiesta limita la disponibilità e i prezzi tendono al rialzo, anche su Amazon.

recensione nokia 3310 new 2