Nuovo Palm Os, ancora un ritardo

Palm prevede ancora un ritardo per la nuova versione del suo sistema operativo. Debutterà  non nei primi tre mesi del 2009, ma solo entro la metà  del prossimo anno. Inizialmente doveva arrivare nel 2007.

Ancora un ritardo per la nuova versione del sistema operativo di Palm. La sostituzione dell’€™ormai più che vetusto Palm Os con un aggiornamento fondato su nuove basi Linux, denominato Palm Os II è ora prevista per ‘€œla metà  del 2009’€.

L’€™annuncio, dato alla fine della scorsa settimana, durante la presentazione del bilancio fiscale di Palm, notano alcuni siti, significa che la data del ‘€œprimo trimestre 2009’€ non sarà  rispettata visto che la metà  del 2009 cade in giugno e non nei primi tre mesi del prossimo anno.

Il ritardo di Palm Os II non è certo il primo. Inizialmente il sistema operativo doveva essere immesso sul mercato entro fine 2007, poi è scivolato a fine 2008 e infine ad inizio 2009. I costanti ritardi sono molto dolorosi per Palm che sta lottando per tenere la testa fuori dall’€™acqua in un contesto dove gli avversari stanno facendo, letteralmente, onde da Tsunami.

Palm deve combattere con Apple e Rim usando l’€™arma di un sistema operativo rilasciato nel 2004, ma le cui fondamenta sono vecchie di un decennio; l’€™annata è andata non malissimo sotto il profilo delle unità  vendute grazie al Centro, ma non altrettanto si può dire del bilancio, visto che lo smarphone ha un basso costo e margini modesti, mentre il più ambizioso Treo è stato schiacciato dai Blackberry e da iPhone.

Attualmente l’€™arma migliore per Palm sono i telefoni basati su Windows Mobile, acquistato in licenza da Microsoft, senza i quali la società  di Sunnyvale sarebbe già  parte del passato del mondo dell’€™informatica.