fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche RAM saldata sui portatili Mac per ragioni tecniche

RAM saldata sui portatili Mac per ragioni tecniche

La RAM saldata sui portatili Mac ha ragioni tecniche. A spiegare il motivo per cui non c’è la possibilità di sostituire, usando un normale slot, la memoria è le journal du lapin  in un interessante articolo che smonta la tesi secondi cui Cupertino segue grazie a questo metodo, un percorso di obsolescenza programmata.

La RAM viene fissata per avere tangibili vantaggi come ad esempio la possibilità di ridurre i consumi e di conseguenza migliorare l’autonomia dei portatili. È la stessa ragione per cui altri produttori saldano ad esempio la CPU e la RAM sulle schede video più recenti. Altro vantaggio è la possibilità do ridurre lo spessore occupato dalla scheda madre, eliminando i connettori femmina per le memorie SO-DIMM, socket solitamente abbastanza spessi in  sia in termini assoluti che, molto di più, relativi alla attuale componentistica.

Il MacBook Pro Retina utilizza la DDR3L – una memoria a basso consumo (tipicamente 1,35 V o 1,25 V anziché 1,5 V, tipici dei moduli standard). Questa RAM esiste anche in moduli per socket SO-DIMM ma è relativamente più costosa. Il MacBook Air sfrutta la LPDDR3 per la quale non esistono moduli con connettori per socket.

Insomma, se i MacBook Pro Air sono più sottili e i Retina offrono maggiore autonomia, uno dei meriti è anche dalla RAM saldata sulla scheda logica.

La memoria LPDDR3 (da iFixit)
La memoria LPDDR3 (da iFixit)

 

Offerte Speciali

iPhone XS 64 GB lo sconto che non si può rifiutare: 796 € su Amazon

iPhone XS 64 GB, lo sconto che non si può rifiutare: 796 € su Amazon

Su Amazon trovate nascosto nelle varie vetrine un iPhone XS 64 Gb al prezzo migliore di sempre. Solo 796 euro, quaranta euro meno di un iPhone 11.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,453FansMi piace
95,258FollowerSegui