fbpx
Home iPadia iPad Accessori Recensione Dodocool DA69, il kit di pannelli solari con batteria d’emergenza incorporata

Recensione Dodocool DA69, il kit di pannelli solari con batteria d’emergenza incorporata

Che si tratti di una settimana in campeggio, una vacanza all’aria aperta o un’escursione di più giorni fuori dal mondo, dotarsi del Dodocool DA69 è cosa buona e giusta. Testato di recente dalla nostra redazione, si tratta di un sistema composto da una batteria d’emergenza da 10.000 mAh che si ricarica attraverso alcuni pannelli solari, garantendo così una buona dose di energia per ricaricare tutti i dispositivi in qualsiasi momento della giornata.

Dodocool DA69

Com’è fatto

I pannelli solari di cui è dotato l’accessorio sono due, molto ampi (ciascuno di essi misura 24 x 12,5 centimetri) e ben protetti da un sistema “a borsetta”. Quando non sono in uso vengono infatti richiusi all’interno dell’astuccio al quale sono incorporati, grande 26,5 x 15,5 x 1,5 centimetri, e tenuti fermi da un sistema magnetico incorporato nell’asola.

Quest’ultima, compresa la seconda, più piccola, ripiegata all’interno dell’accessorio quando chiuso, è dotata di due fori rinforzati da anelli in metallo che permettono di agganciare i pannelli solari, per mezzo di moschettoni o corde (non inclusi nella confezione) ad uno zaino, ad una tenda o nel punto che si ritiene più opportuno.

In un lato esterno trova posto una sorta di cavalletto, bloccato da un cordino che permette di regolarne l’inclinazione, potendo così direzionare con più facilità i due pannelli verso i raggi del sole. Vicino al cavalletto c’è una tasca, chiusa da una zip robusta, che protegge le due uscite USB ed offre spazio per poter eventualmente accogliere qualche cavo per la ricarica dei dispositivi, mantenendo così tutto in ordine e pronto all’uso.

Tutto l’accessorio è rivestito in stoffa di ottima qualità, ben imbottita per proteggere i pannelli solari da eventuali urti e corroborata da cuciture precise e rinforzate in prossimità delle cornici.

Test sul campo

La batteria incorporata arriva a casa già carica, così l’abbiamo prima fatta scaricare completamente ricaricando più volte i nostri dispositivi. A quel punto abbiamo esposto i pannelli in balcone in una giornata di luglio piuttosto soleggiata aiutandoci con il cavalletto per inclinarli perpendicolarmente ai raggi del sole.

Lo abbiamo lasciato a ricaricarsi per circa due ore, dalle 12:00 alle 14:15 circa: in questo arco di tempo l’inclinazione del sole è cambiata, ma i pannelli erano comunque ancora in grado di trarne tutta l’energia possibile. Al termine di questa breve ricarica gli indicatori LED segnalavano la presenza di energia compresa tra il 25% e il 50% (erano accese due spie su quattro).

L’energia accumulata è stata sufficiente per ripristinare la batteria del nostro iPhone 6 Plus, al 14%, portandola al 77%.

In una seconda prova abbiamo lasciato il pannello solare appeso alla finestra, per mezzo degli anelli, per un paio di giorni. Ad essere precisi, il secondo giorno è stato meno favorevole al nostro scopo in quanto il sole, per qualche ora della giornata, è stato infastidito da alcune nuvole, tuttavia è stato comunque sufficiente per ricaricare completamente i 10.000 mAh dichiarati dal produttore.

A quel punto abbiamo fatto prima qualche prova aiutandoci con un amperometro digitale per valutare l’effettiva potenza di uscita delle due prese USB. Collegando il nostro iPhone 6 Plus al 17% abbiamo potuto appurare che la presa lo ricaricava 1.4 A. Collegando un iPad mini 3 dall’altra uscita, anch’esso al 17%, le due prese hanno regolato la potenza di uscita, erogando 0.81 A per iPhone e 1.51 A per iPad, superando quindi i 2.1 A complessivi dichiarati dal produttore.

I 10.000 mAh hanno assicurato una ricarica completa di iPhone (dal 17% al 100%) e quasi una ricarica completa di iPad mini 3, la cui batteria, dal 17%, è stata portata al 79%.

Dodocool DA69

Conclusioni

Dodocool DA69 non delude le aspettative. E’, a nostro giudizio, uno degli accessori indispensabili di chi deve sopravvivere più giorni fuori casa e lontano dalla presa di corrente. La batteria d’emergenza incorporata offre un importante vantaggio rispetto ai pannelli solari che non ne dispongono in quanto permette di accumulare energia da usare poi in qualsiasi momento, anche di notte.

Il cavalletto e gli anelli lo rendono utilizzabile in qualsiasi contesto, aiutati anche dai materiali durevoli e dalla protezione IP33 (involucro protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 2.5mm, contro l’accesso con un attrezzo e contro la pioggia).

Peccato solo per la mancanza di una presa per ricaricare la batteria interna: potrebbe essere una valida alternativa ai pannelli solari, poco efficienti in caso di interi giorni di pioggia o per partenze dell’ultimo minuto.

Pro

– Batteria da 10.000 mAh incorporata
– Due uscite USB per ricaricare due dispositivi insieme
– Ricarica anche un tablet
– Materiali di qualità
– Cavalletto per inclinare i pannelli solari con facilità
– Anelli per appendere il kit a finestre, zaini, ecc.

Contro

– Manca una presa per ricaricare la batteria interna

Design:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Facilità-d'uso:
5 out of 5 stars (5,0 / 5)
Prestazioni:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Qualità/Prezzo:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Average:
4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Prezzo al pubblico

Dodocool DA69 è in vendita su Amazon per 48,99 euro.

Dodocool DA69

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,436FansMi piace
95,281FollowerSegui