fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Quando si parla di smartphone con un ottimo rapporto qualità prezzo verrà certamente in mente il brand Honor, che molti affiancano correttamente al marchio Huawei, e che spesso presentano terminali pressoché gemelli del più costoso bran cinese. Al momento, Honor 20 Pro è la scelta che più delle altre riesce a mixare smartphone con caratteristiche premium ad un prezzo quasi da medio gamma.

Honor 20 Pro Pro è la scelta di punta, del brand, con specifiche da top di gamma, e con un reparto camera che nulla ha da temere ai suoi diretti concorrenti.

Unboxing

Honor 20 Pro arriva a casa nella classica confezione bianca all’inerno della quale sono presenti, oltre allo smartphone, un adattatore da USB-C a 3,5 mm, carica batterie e cavo. La confezione di vendita è dunque piuttosto basilare, senza cuffie o custodia. Fortunatamente ad impreziosire il bundle il caricabatterie, che risulta essere SuperCharger da 22,5 W.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Design

Il terminale ha dimensioni di 6 x 73,97 x 8,44 mm, con un peso tutto sommato contenuto da 182 grammi. La particolarità, oltre che nel display col buco, sta anche sulla scocca posteriore, dove insistono colorazioni cangianti a seconda della luce che si riflette sullo smartphone. Propone un sensore di impronte digitali incorporato nel pulsante laterale di accensione, davvero fulmineo per come si dirà più avanti. Sulla parte posteriore si innesta anche un reparto fotocamere composta da 4 sensori, disposti in linea verticale, e non come negli ultimi modelli di iPhone 11.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Nel complesso il design è davvero minimale e moderno, pulito su qualsiasi lato, anche se ormai è difficile parlare di originalità. Honor 20 Pro è comunque piacevole, si tiene bene in mano, e non risulta troppo scivoloso, nonostante il vetro posteriore.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

La parte anteriore del device è quasi interamente schermo. Le cornici non sono le più piccole mai apprezzate su un dispositivo, specialmente quella in basso, ma sono comunque ben ottimizzate. La fotocamera anteriore è innestata all’interno di un buco sul display, posta nell’angolo in alto a sinistra, con un diametro di appena 4,5 mm. Sempre sulla parte posteriore una buona capsula auricolare, quasi completamente nascosta all’interno del bordo superiore.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Nota di originalità, come già anticipato, è il pulsante accensione, che di rado si è visto sulla cornice laterale. E’ incastonato al di sotto dell’ampio pulsante di accensione, e come per altri modelli dello stesso brand, risulta praticamente fulmineo. Anzi, istantaneo. Oltre a consentire uno sblocco perfetto, funzionante 10 volte su 10, è anche particolarmente veloce e reattivo: toccare il pulsante di accensione senza sbloccare il dispositivo è impresa assai ardua. Non manca, poi, il Face ID, anche se con tecnologia bidimensionale, che funziona bene in condizioni di luce ottimali, ma non garantisce di certo l’affidabilità in notturna di un sensore 3D.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

A completare l’estetica del terminale la scocca posteriore colorata. Honor 20 Pro è disponibile in due versioni: Phantom Black e Phantom Blue. La versione da noi in prova è la seconda, con giochi di luce sulla scocca posteriore davvero particolari, che conferiscono al terminale un’estetica sempre differente, mai noiosa.

Caratteristiche tecniche

Partiamo dal display. Si tratta di una unità da 6,26 pollici, con tecnologia LCD e risoluzione da 2340 x 1080, dunque Full HD+, con 412ppi. Non c’è nulla che non vada in questo display, ma considerando che molti competitor nella stessa fascia di prezzo impiegano pannelli OLED, lo schermo di Honor 20 Pro potrebbe far storcere il naso. Ribadiamo: la qualità del pannello di questo terminale è sicuramente molto alta, ma non è comunque un OLED. Questo si traduce in neri non così perfetti, nella impossibilità reale di guadagnare batteria dall’impiego di una modalità scura, nell’assenza di un display on. Piccole accortezze che non minano la qualità dello smartphone, ma che avrebbero potuto impreziosirne l’esperienza d’uso.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

I colori e gli angoli di visione sono comunque ottimi e riproducono tonalità sempre fedeli. La luminosità è molto elevata per il normale uso interno, ma alla luce del sole risulta solo sufficiente. Si tratta di un comportamento normale per uno schermo LCD, non certamente imputabile a Honor 20 Pro. Ecco un altro motivo per il quale avremmo uno schermo OLED.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Altre specifiche

Honor 20 Pro non scende a compromessi quando si tratta di specifiche. Monta un processore Kirin 980, affiancato da 8 GB di RAM e da una ROM da 256 GB. Non c’è possibilità di espandere la memoria, ma quella integrata è più che sufficiente per un qualsiasi utilizzo.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Si tratta di specifiche tecniche di punta, impiegati da Huawei sui suoi top di gamma. Per intendersi, impiega lo stesso processore del Mate 20 Pro e del P30 Pro. La scheda tecnica sulla carta si traduce in un utilizzo reale particolarmente appagante. L’esperienza d’uso è impeccabile, mai un rallentamento, mai una incertezza: Honor 20 Pro non ha nulla da temere rispetto a terminali più costosi.

Anche il versante videoludico è particolarmente apprezzabile su questo dispositivo. Abbiamo testato titoli del calibro di PUBG Mobile, senza riscontrate lag, e l’ampio schermo rappresenta un quid pluris per tutti i giocatori, con il buco della fotocamera nell’angolo in alto a sinistra, che tende a sparire alla vista nel giro di pochi minuti.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

E’ presente anche una Modalità Prestazioni, che incrementa al massimo le performance del dispositivo. Sinceramente non la consigliamo per due motivazioni: il guadagno nelle performance è davvero minimo (merito della potenza di Honor 20 Pro in modalità standard), mentre le ripercussioni sulla batteria sono piuttosto evidenti.

Fotocamera

Inutile negarlo, Honor 20 Pro attrae soprattutto per il suo reparto camera. La configurazione con quattro sensori è certamente la ciliegina sulla torta. Honor 20 Pro monta sul retro un sensore principale da 48 MP, con apertura f/1.4, OIS, autofocus laser, affiancato da un sensore con FoV super wide da 16 MP, con apertura f/ 2,2, angolo di visione di 117 gradi. Un terzo sensore è il teleobiettivo da 8 MP, f/ 2,4, con possibilità di zoom 3X senza perdita di qualità, con zoom 5X ibrido, OIS. Il tutto viene completato da una camera macro da 2 MP, con apertura f/2.4. Insomma, la carne al fuoco è tanta sulla carta, ma ecco come scatta foto questo terminale.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Il sensore principale è l’IMX586 da 48MP di Sony, visto anche su OnePlus 7 Pro e Asus ZenFone 6. Il sensore, nella modalità standard, restituisce scatti da 12 MP, con una qualità complessiva molto buona. E’ possibile passare facilmente alla risoluzione piena di 48 MP, ma come per molti altri smartphone con sensori simili,  consigliamo di mantenere le impostazioni predefinite.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Questo perché, sebbne si possano ottenere immagini più grandi e dettagliate, la differenza tra gli scatti da 48 MP e 12 MP non sono poi così marcate.  Di particolare importanza è, poi, l’obiettivo grandangolare, che sembra funzionare meglio che su altri modelli di smartphone con la stessa funzione, e offre scatti particolarmente godibili, sia per i panorami, che per le foto di gruppo.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Il teleobiettivo offre uno zoom ottico 3X senza perdita di dati e uno zoom ibrido 5X, che combina zoom ottico ed elaborazione elettronica. Anche in questo caso, ci sembra che i due livelli di Zoom facciano l loro dovere, proponendo scatti nitidi anche a 3x, e riuscendo con lo zoom ibrido 5x a raggiungere distanze altrimenti impensabili su uno smartphone. Nell’esempio che vi proponiamo in basso si evincono chiaramente le potenzialità di questo Zoom. Mentre nella prima foto sono praticamente invisibili le tre macchine che desideriamo inquadrare, via via che aumentiamo lo Zoom risultano chiaramente visibili. E’ vero, nell’ultima foto con zoom ibrido 5X si perde un po’ la colorazione vibrante, ma il risultato dello zoom è indiscutibile.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Un po’ meno riuscito sembra essere, invece, l’obiettivo macro dedicato. Da un lato, infatti, l’utilizzo che se ne farà nel quotidiano è davvero limitata, ma in ogni caso è un peccato che la risoluzione sia di soli 2MP.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Honor 20 Pro supportata l’intelligenza artificiale anche con una modalità Super Night: è la tipica modalità notturna, che aggiunge più luce e dettagli alle scene riprese in condizioni di scarsa illuminazione. Come su molti altri smartphone, purtroppo, non farà i miracoli in condizione di luce veramente scarsa. Per quanto riguarda la camera selfie, il sensore da 32 MP fa un lavoro eccellente.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Nel complesso, l’Honor 20 Pro è un camera phone capace e versatile, anche se a tratti i risultati possono risultare incoerenti. In alcuni casi abbiamo ottenuto foto leggermente sfocate, senza capirne la motivazione. In ogni caso, gli obiettivi multipli sono un vantaggio per tutti gli utenti, che potranno divertirsi con le numerose impostazioni della fotocamera, tra le quali non bisogna dimenticare lo slow motion a 960 fps.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone

Vi lasciamo ad una lunga galleria di foto per poter apprezzare la qualità delle immagini scattate direttamente da Honor 20 Pro. Nel complesso i colori sono molto accesi, saturi al punto giusto, che riescono comunque a catturare la scena in modo reale, probabilmente arricchendola un pizzico di quel colore in più che non guasta, ed anzi abbellisce.

Recensione Honor 20 Pro, un ottimo camera phone
Scatto ampio

Software

Quando si parla di smartphone Huawei e Honor è importante subito rispondere ad una domanda: offrono le app Google, o no? Questo Honor 20 Pro arriva a casa con tutte le applicazioni di Google pre installate, e con tutti i servizi Google perfettamente funzionanti. A bordo è presente la Honor Magic UI 2.1.0, basata su Android 9. Peraltro, il terminale appartiene a quella lista di terminali del brand che riceveranno Android 10 e la nuova versione di EMUI.

Come sempre, la Honor Magic, enucleata dalla EMUI, non rappresenta la “skin” Android più raffinata, più minimale o moderna, anche se ultimamente è stata affinata per non risultare più “pesante” come la precedente.  Apprezzaimo particolarmente, ad esempio, la possibilità di utilizzo ad una mano, anche quando è attiva la gestione UI tramite gesture. Per attivare la modalità One Hand sarà sufficiente uno slide trasversale partendo dagli angoli inferiori dello schermo verso il centro.

Delude un po’ la batteria. Non che duri poco, ma trattandosi di un’unità da 4,000mAh con Ricarica rapida 22,5W, ci si poteva aspettare qualcosa in più. Se si pensa al fatto che Mate 20 Pro e P30 Pro sono dotati di una batteria da 4.200 mAh, si comprende che le aspettative erano comunque alte per questo dispositivo. Attenzione, la durata della batteria è comunque eccellente, raggiunge e supera tranquillamente le sei ore di schermo acceso e porta il terminale a sera con una dose di carica residua. Ci si poteva aspettare qualcosa in più: probabilmente con uno schermo OLED un’ora piena di autonomia aggiuntiva era facilmente raggiungibile.

Conclusioni

Nel complesso, Honor 20 Pro è un’ottima scelta per chiunque desideri prestazioni al top e un’ottima fotocamera, senza rinunciare a un design moderno e senza spendere troppo. Le preoccupazioni del ban USA non riguardano questo modello, considerando che il terminale ha le app Google installate e che riceverà Android 10. Il problema potrebbe essere solo nella concorrenza ormai spietata di altri produttori cinesi, che riescono ad offrire quasi le stesse specifiche a prezzi davvero inferiori. C’è da dire, però, che la qualità della fotocamera di questo Honor 20 Pro è superiore a quella di molti altri competitor della stessa fascia e offre una versatilità superiore sia nella parte grandangolare che in quella tele.

PRO

  • Display buono…*
  • longevità buona…**
  • Reparto fotografico
  • Estetica
  • Touch ID fulmineo

CONTRO

  • *…ma non OLED
  • **… ma non eccellente

Prezzo e disponibilità

Honor 20 Pro ha un prezzo ufficiale di 599,99 euro, ma si acquista anche su Amazon a circa 30/50 euro in meno. Clicca qui verficare le ultime offerte.

Offerte Speciali

Tablet low cost su Amazon: iPad 341 €, iPad Air 499 €, i prezzi migliori del mercato

Tablet low cost su Amazon: iPad 341 €, iPad Air 499 €, i prezzi migliori del mercato

Su Amazon potete comprare ai prezzi migliori del mercato gli iPad Air e gli iPad da 10,2 pollici: da 341 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,454FansMi piace
95,257FollowerSegui