fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Macrom JOY30, cuffie sovraurali per concentrarsi sulla musica

Recensione Macrom JOY30, cuffie sovraurali per concentrarsi sulla musica

Quando parliamo di cuffie sovraurali, le immaginiamo con enormi padiglioni che sovrastano le orecchie ed il capo, comode quando indossate ma difficili da trasportare. Questo, a meno che non si considerano le Macrom JOY30, cuffie appartenenti a questa categoria ma che, dalla loro parte, hanno un sistema di chiusura che le rende praticamente perfette per chi desidera averle sempre con sé.

Macrom JOY30 come sono fatte

Come altri prodotti della stessa azienda che abbiamo già avuto modo di provare in passato, anche le Macrom JOY30 vengono vendute all’interno di una semplice scatola in cartone illustrata insieme al foglio di garanzia e ad una custodia per il trasporto. Partendo proprio da quest’ultima, abbiamo apprezzato la bontà dei materiali: sufficientemente rigida da evitare la rottura accidentale delle cuffie custodite all’interno anche se, per errore, può capitare di sedercisi sopra, esternamente è telata, l’interno invece è in morbido tessuto che se rischia di attirare la polvere, mantiene pulite le plastiche lucide delle cuffie. La chiusura, a zip, è molto solida e ben costruita, difficile che si apra accidentalmente: il laccio da polso completa il tutto, facilitando il trasporto a mano. Le cuffie vengono consegnate all’interno della custodia grazie ad un sistema che permette di ripiegarle verso l’interno ‘appiattendo’ i padiglioni, riducendone così al minimo l’ingombro. E’ questa la caratteristica fondamentale di queste cuffie che, differentemente da altre dello stesso genere, stanno tranquillamente in una borsa facendo dimenticare di averle con sé.

Interamente sono in plastica lucida solo nella banda rossa presente all’esterno di ciascun padiglione, tutto il resto è nero opaco, piacevole al tatto e resistente alle impronte digitali. Un morbido cuscinetto in ecopelle traforata lo troviamo sia sotto l’archetto che poggia sulla testa, sia sull’interno dei padiglioni: altro punto a favore è la particolare gomma piuma di imbottitura, molto più morbida di quella di altre cuffie del genere che aderisce perfettamente alle orecchie senza mai stringere troppo. Ottime anche le cuciture interne, che sembrano poter durare molto.

Parlando ancora dei padiglioni, ci è piaciuto molto l’elevato grado di adattabilità; oltre a poter regolare la lunghezza dell’archetto attraverso le classiche barre in alluminio estensibili, ciascun padiglione ruota di 180 gradi in una direzione e circa 50 gradi nell’altro senso. Praticamente possiamo posizionarle come meglio crediamo, sia facendo passare l’archetto sopra la testa sia poggiandolo dietro la nuca. In ognuno di questi casi le cuffie saranno sempre appoggiate perfettamente sull’orecchio, garantendo la massima insonorizzazione ed il miglior confort possibile.

Punti a favore li raccolgono il cavo piatto, più difficile da aggrovigliare rispetto al classico cavo, ed il connettore jack, a L per una maggiore durabilità e resistenza alle flessioni nel tempo, con placcatura in oro, antiossidante rispetto al classico nichel.

Macrom JOY30 come suonano

I dati tecnici segnalano la presenza di due driver al neodimio da 40mm, risposta in frequenza 15-22.000 Hz ed impedenza 32 Ohm. Alle nostre orecchie tutto questo si traduce in un suono pulito, chiaro anche al massimo del volume dell’iPhone, con un’ottima presenza dei bassi senza mai distorcere. Con i brani acustici danno il meglio, ad esempio su “Angelina” di Tommy Emmanuel siamo riusciti a sentire anche lo scorrere delle dita sulle corde della chitarra che, nello stesso punto del brano, difficili da percepire con cuffie concorrenti della stessa fascia di prezzo. Con brani equalizzati ad hoc, chiudendo gli occhi, è possibile immaginare la posizione degli strumenti intorno a noi, come se fossimo al centro di un palco.

Migliore è la resa sonora di altre cuffie che costano però più del doppio, non hanno invece rivali quando si parla di leggerezza: sulla bilancia della nostra cucina pesano poco più di 100 grammi, da far invidia a tutte le altre cuffie della stessa categoria. Nell’utilizzo si traduce in una comodità senza eguali, si rischierebbe di dimenticarle in testa se non fosse che dopo qualche ora l’orecchio, a costante contatto con i padiglioni, si scalda leggermente.

Per finire, l’insonorizzazione è ottima. Anche senza musica, soltanto indossandole il rumore esterno diminuisce parecchio, possono quindi essere usate anche solo per trovare maggiore concentrazione durante lo studio in quanto, come spiegato, non stancano ad indossarle neanche dopo averle tenute per diverse ore.

Recensione Macrom JOY30

Conclusioni

Se non siete amanti delle cuffie auricolari o in-ear, troverete la comodità delle cuffie sovraurali nelle Macrom JOY30, altamente trasportabili grazie alla custodia ed al sistema per ripiegarle. Se pensate di usarle anche per le telefonate, forse è meglio che spostate l’attenzione altrove: non avendo un microfono sul cavo o su uno dei padiglioni, costringono l’utente a scollegarele quando si vuole rispondere o effettuare una chiamata. Allo stesso modo è assente il classico telecomando su cavo per poter mettere in pausa o avviare la riproduzione musicale, così come spostarsi tra le tracce o regolare il volume. Questo tipo di accessorio avrebbe richiesto la costruzione ad hoc per dispositivi Apple, facendo cambiare il target di mercato “generalista” delle JOY30, ma avendo a nostra disposizione proprio un iPhone ne abbiamo sentito la mancanza.

Prezzo al pubblico

Le Macrom JOY30 si possono acquistare nei negozi Conforama oppure su Amazon Italia al prezzo di 49 euro spedizione compresa in due colori, nero-rosso (dei nostri test) e bianco-blu.

Pro

  • Leggere (105 grammi)
  • Estremamente portabili grazie al sistema per ripiegarle su se stesse
  • Morbide quando indossate, non stancano l’orecchio
  • Padiglioni con alta mobilità, si adattano a qualsiasi testa
  • Nell’acquisto è inclusa la custodia rigida per il trasporto

Contro

  • Manca il microfono per la gestione delle telefonate
  • Manca il telecomando per il controllo remoto della musica

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 230€ su MacBook Pro M1 al prezzo minimo: 1480,90 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 230 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,201FollowerSegui