fbpx
Home Hi-Tech Cellulari/Telefonia La rivoluzione iPad Pro 9,7” inizia dal roaming, con doppia SIM Apple...

La rivoluzione iPad Pro 9,7” inizia dal roaming, con doppia SIM Apple digitale e slot nano SIM

Per la prima volta un tablet Apple è dotato di doppia SIM: si tratta della versione Wi-Fi + Cellular del nuovo iPad Pro 9,7”. Ovunque nel mondo, con la sola eccezione della Cina, iPad Pro 9,7” Cellular ospita sia una Apple SIM digitale, direttamente integrata nei circuiti, oltre al tradizionale alloggiamento in grado di ospitare le nano SIM che tutti conosciamo da tempo.

Per gli utenti finali l’effetto immediato è quello pubblicizzato da Apple: anche senza aver mai inserito una nano SIM e senza doverne comprare una, quando si viaggia all’estero potremo scegliere direttamente dallo schermo di iPad Pro 9,7” l’operatore con il piano dati migliore per navigare nel paese in cui ci troviamo, il tutto scegliendo tra 100 operatori complessivamente nel mondo. Da sola questa funzione è in grado di rendere il nuovo iPad Pro 9,7” l’acquisto perfetto per chi viaggia molto.

Apple SIM digitale 1200 sito apple
La nuova Apple SIM digitale direttamente integrata in iPad Pro 9,7” è molto diversa da quella Apple SIM che la Mela propone fin dal 2014: scompare infatti la schedina fisica, implementata a livello hardware e software nel tablet. Le funzioni possibili con la Apple SIM digitale sono decisamente superiori ma la loro effettiva disponibilità purtroppo varia ancora da paese a paese in base alle scelte degli operatori. Apple conosce perfettamente la situazione, ed è per questa ragione che oltre alla Apple SIM digitale ha incluso anche lo slot per la nano SIM tradizionali.

La situazione varia da paese a paese, in base alla maturità del mercato mobile e al potere detenuto dagli operatori. Così per esempio la Apple SIM digitale è completamente assente negli iPad Pro 9,7” venduti in Cina. In tutti gli altri paesi del mondo le funzioni possibili con Apple SIM digitale sono di fatto stabilite dagli operatori. In USA, come rileva re/code, gli utenti potranno scegliere il piano preferito con T-Mobile e Sprint dallo schermo e navigare senza dover mai acquistare una nano SIM. Invece con T-Mobile la Apple SIM digitale sarà legata indissolubilmente con le reti di questo operatore. All’estremo opposto, sempre in USA, Verizon richiede ancora l’acquisto di una nano SIM classica che, una volta inserita nello slot di iPad Pro 9,7” disabilita al volo la Apple SIM digitale.

Nel momento in cui scriviamo non sappiamo come gli operatori mobile italiani accoglieranno Apple SIM ma è molto probabile che quanto visto in USA si replicherà anche da noi, con alcuni (pochi) operatori che sceglieranno di offrire i propri servizi tramite Apple SIM digitale e altri, forse la maggior parte, che sceglieranno invece di continuare a vendere piani dati tramite nano SIM tradizionali da inserire nel tablet.

Come più sopra anticipato per il momento i vantaggi della Apple SIM digitale integrata in iPad Pro 9,7” saranno evidenti all’estero: fuori dal proprio paesi di provenienza gli utenti avranno a schermo la scelta di operatori e piani per poter navigare, con costi che dovrebbero essere inferiori al roaming offerto dal proprio operatore nazionale, anche se in alcuni così così non è, come descritto in questo articolo. La mossa di Apple è nella direzione giusta ed è l’unica via per iniziare a diffondere le SIM digitali: offrire più scelta e praticità d’uso agli utenti all’estero, dove l’acquisto di una SIM di un operatore locale risulta poco conveniente sia per l’operatore sia per l’utente. Non ci stupiremmo di trovare una Apple SIM digitale anche in iPhone 7 atteso a settembre.
Famiglia iPad Pro

Offerte Speciali

Apple Watch 4 GPS da 44 mm: solo 379,99  Euro

Apple Watch 3 a solo 245€; promo anche su Apple Watch 5

Su Amazon trovate in sconto Apple Watch 5 ed Apple Watch 3. Prezzi da 245 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,274FollowerSegui