Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Tensioni razziali negli USA, Tim Cook ricorda che si può e deve fare di più

Tensioni razziali negli USA, Tim Cook ricorda che si può e deve fare di più

Negli USA due afroamericani uccisi dalla polizia in due giorni in circostanze discutibili hanno fatto salire la tensione ed è di questa notte la notizia che quattro poliziotti sono stati uccisi da cecchini durante una marcia di protesta degl afroamericani. Il CEO di Apple Tim Cook fa appello alla giustizia definendo quanto accaduto “uccisioni insensate”.

Le due vittime, uccise dalla violenza della polizia nel Minnesota e in Louisiana, avevano 32 e 37 anni. L’uomo del Minnesota, Philando Castile, è stato ucciso nella sua macchina a Falcon Heights, mentre tirava fuori la patente dalla tasca, dopo aver avvertito l’agente che lo aveva fermato di possedere legalmente un’arma (almeno secondo il racconto della compagna che ha ripreso con un filmato su Facebook Live, gli attimi successivi ai colpi sparati dal poliziotto).

L’uomo che è morto a Baton Rouge, in Louisiana, è stato colpito dagli spari mentre era tenuto a terra; anche in questo caso c’è un filmato, girato da un testimone ha girato un video della colluttazione tra gli agenti e la vittima, poi colpita dai proiettili al petto e alla schiena.

“Gli omicidi senza senso di questa settimana” ha scritto Cook, “ci ricordano che la giustizia non è ancora alla portata di tutti; possiamo e dobbiamo fare di più”. Il messaggio è in parte una risposta a un tweet di John Lewis, leader per i diritti civili e deputato della Georgia che giovedì mattina aveva ricordato ai suoi follower di essere stato incarcerato 55 anni fa per avere usato un bagno destinato ai “bianchi” nel Mississippi. Lewis ha allegato la sua foto segnaletica di allora come monito sulla diseguaglianza razziale che lui e molti altri ancora ritengono tuttora pervadere gli Stati Uniti. Lewis lo scorso anno visitò il quartier generale di Apple.

Tim Cook è da tempo noto per essere un supporter dei Movimenti per i Diritti Civili; l’a.d. di Apple è anche membro del Consiglio di Amministrazione alla Robert F. Kennedy Foundation, organizzazione che si occupa di difesa dei diritti umani e più volte dichiarato di considerare suoi modelli di riferimento Kennedy e Martin Luther King Jr.

 John Lewis e Tim Cook nel quartier generale di Apple
John Lewis e Tim Cook nel quartier generale di Apple

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità