fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Tim Berners Lee, l'inventore di Internet, e l'elogio a Steve Jobs

Tim Berners Lee, l’inventore di Internet, e l’elogio a Steve Jobs

A Steve Jobs Tim Berners Lee riconosce il merito di aver investito energie e risorse in un progetto come NeXT, il cui software NeXTstep – un sistema operativo Unix basato su kernel Mach con codice BSD Unix – è alla base del sistema operativo Mac OS e di iOS: “La NeXT aveva introdotto moltissime novità (forse troppe!) contemporaneamente – si legge nel post di Tim Berners Lee -: il disco magnetico ottico innovativo, il linguaggio Objective-C, il display PostScript per l’interfaccia grafica, il Microkernel Mach, la programmazione orientata agli oggetti. Certo, i dischi ottici si erano rivelati inaffidabili e i prezzi non si sono mai abbassati. Ma Steve e NeXTStep hanno finito per essere la salvezza di Apple”.

Tim Berners Lee ricorda anche che lui e Jobs si sono quasi incontrati una volta, a una riunione di sviluppatori di NeXT in Francia. Tim aveva posizionato assieme al suo collega Robert Cailliau su uno dei tavoli nella sala il progetto del World Wide Web app e Steve aveva incominciato a girare tra i diversi stand e a discutere di ciascun progetto; dovette lasciare la sala prima di arrivare al tavolo del WWW. Per Tim Berners Lee, allora come quando ha scritto il suo elogio, Steve è “un campione di tecnologia utilizzabile”.

Il computer NeXT utilizzato da Tim Berners-Lee come primo Server Web oggi è esposto al Museo Microcosm del Cern di Ginevra.

fig24 

 

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,343FansMi piace
94,932FollowerSegui