Turn on different

Fin dall’uscita di Macintosh II, quasi tutti i modelli Apple – quantomeno quelli di fascia alta – avevano la possibilita’ di essere accesi tramite un pulsante sulla tastiera. Questa comodita’ (inesistente a quanto mi consta nel mondo PC) ora purtroppo e’ stata abolita nei nuovi modelli presentati a New York.
La nuova Keyboard Pro, sebbene dotata di alcuni tasti in piu’ per il controllo del cd/dvd rom, non ospita il pulsante di accensione. Il tasto notato su alcuni forum con il triangolino, peraltro orientato nella direzione opposta a quello del tasto di accensione, e’ un semplice “play” per il cd. L’assenza del tasto di accensione e’ peraltro confermata da una TIL Apple (58652).
Un’altra TIL (58660) afferma ancora piu’ esplicitamente che il nuovo iMac non e’ dotato della circuiteria (ma a questo punto presumiamo valga la stessa cosa anche per il Cube) che permette l’accensione da tastiera, quindi sarà  inutile provare a collegare una tastiera diversa sperando di ritrovare questa funzionalita’.
L’unico modo di spegnere i nuovi iMac, o anche i vecchi per chi volesse sostituire i poco popolari mouse e tastiera vecchio stile, e’ di ricorrere al pulsante sul computer stesso.
Per quanto riguarda Cube e G4 MP, c’e’ invece un nuovo pulsante a sfioramento disponibile sul frontale dei nuovi monitor (TIL 58671) con funzionamento analogo a quello dei tasti presenti sulla CPU che comandano proprio l’accensione del PC. Come gia’ notato su Macity, premendo (o sfioranto) i tasti di accensione si ottiene di mettere il computer in stop, mentre lo spegnimento richiede una pressione continua di cinque secondi. Oppure, naturalmente, si puo’ sempre utilizzare il classico “Smetti”.
Secondo Macintouch questa particolarita’ unita alla silenziosita’ e al basso consumo dei nuovi Mac indurrebbe gli utenti a preferire lo “Stop” allo “Smetti” compromettendo in una certa misura la stabilita’ del MacOs 9, che in questo modo verrebbe riavviato solo in seguito a crash di sistema.
Altri particolari: la TIL 58648 consiglia di non collegare apparecchi USB (che non siano il mouse) alla tastiera, perche’ questa non porta abbastanza energia per alimentazione. In particolare le casse Apple USB vanno collegate direttamente alla CPU o al monitor (58676). Tornando al Cube, il lettore cd/dvd non dispone del classico “buchino” su cui usare una graffetta quando un cd non vuol saperne di apparire sulla scrivania. Una Til consiglia in questo caso di premere il tastino di eject sulla tastiera, e in caso anche questo non serva, riavviare tenendo premuto il bottone del mouse. Da notare anche che il Cube non ha un altoparlante interno ma si affida totalmente alle casse esterne, tra l’altro connesse in USB, tanto che quando si accende il Mac il classico “bong” arriva solo dopo sette secondi, dopo l’inizializzazione del circuito USB.
Un altro dettaglio un po’ antipatico, anche se forse piu’ sopportabile, e’ che i nuovi mouse funzionano su qualunque superficie, tavolo, moquette o prati erbosi, ma… non sulle mouse pad! (TIL 58650) Fatta eccezione per quelle in tinta unita: i disegni e le sfumature di colore infatti disturbano il sensore ottico che potrebbe far assumere alla freccina comportamente un po’ strani!
[A cura di Silvio Sosio]

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial