Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Xserve: Apple lascia il campo ad Active Storage?

Xserve: Apple lascia il campo ad Active Storage?

Il sito 9to5Mac nota quanto avevamo segnalato anche noi qualche giorno addietro: per chi decide in questi giorni di acquistare un sistema Xserve, l’Apple Store prevede una data di spedizione nel mese di aprile. La nuova data stimata potrebbe essere una conseguenza delle scorte limitate di Xserve ma anche la data di consegna finale per questi prodotti prima della loro rimozione definitiva dal listino di Cupertino. 9to5Mac ha notato anche un misterioso contatore alla rovescia sul sito di Active Storage la cui scadenza, guarda un po’, corrisponde alla data ufficiale alla quale gli Xserve saranno ufficialmente rimossi: 31 gennaio. Questa società ha a listino prodotti di storage RAID professionali per Xserve, ambienti Xsan e un innovativo software di gestione molto apprezzato dai professionisti del settore. In accordo con Apple, la società potrebbe aver realizzato varianti del ServerAdmin.

Quest’azienda (ve ne abbiamo parlato in dettaglio qui) ha ottenuto cospicui finanziamenti da Intel Capital, organizzazione d’investimenti globali di Intel ed è nata dopo la decisione di Apple di smantellare la produzione di Xserve RAID. Alex Grossman, CEO di Active Storage e altri fondatori della società erano, infatti, in precedenza dirigenti della divisione Servers e Storage products group di Apple. La società è stata fondata con l’intenzione di creare dispositivi di storage con qualità e potenzialità simili a quelli prodotti in precedenza dalla casa di Cupertino.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

Black Friday: iPhone XR 64 GB al minimo storico, solo 539 €

Per il Prime Day iPhone XR da 64 GB scende al prezzo minimo storico di Amazon: 559,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,944FansMi piace
93,805FollowerSegui