Apple prepara un iPad anche con connessione cellulare per Verizon

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcune voci che rimbalzano dall’Asia, Apple avrebbe iniziato a produrre anche un iPad in versione CDMA, lo standard usato da Verizon. Obbiettivo: lancio entro marzo, o al più tardi aprile, in coincidenza con l’anniversario della disponibilità del modello attuale.

Il nuovo iPad sarà commercializzato anche in una versione CDMA, lo standard per le reti di telefoni cellulare in uso negli USA da parte di Verizon. L’indiscrezione, riportata dal sempre prolifico in materia, Digitimes, non sorprende se si vuole dare credito alle voci secondo le quali Apple avrebbe ormai firmato un accordo con il principale operatore dell’America del Nord per la vendita di iPhone. Creare una versione di iPhone su rete CDMA da dare a Verizon, e lasciare fuori dal patto iPad, non avrebbe un senso commerciale compiuto, a meno che Apple non abbia un accordo contrattuale preciso in materia con AT&T, suo attuale e (per ora) esclusivo partner per l’iPhone, ma secondo numerose fonti il contratto tra Cupertino e AT&T è ormai scaduto o in prossimità di scadenza e non ci sarebbe alcun motivo per chiudersi alle spalle la possibilità di avere un secondo e fondamentale terminale per le vendite del tablet.

Quello che suscita più di un punto interrogativo è la prospettiva che Apple faccia due differenti iPad con connettività 3G, uno per Verizon e uno per AT&T e gli operatori UMTS. Se la cosa potrebbe essere probabile per quanto riguarda iPhone 4 in versione Verizon (se Apple vuole arrivare subito sul mercato con un cellulare CDMA la via più breve potrebbe essere quella di crearne una versione a singolo standard in attesa del lancio del nuovo iPhone multistandard), non sembra altrettanto logica per quanto riguarda iPad. Creare tre differenti modelli (se si include quello solo Wifi) potrebbe significare complicare inutilmente la catena di assistenza e di vendita e dare filo da torcere al supporto degli operatori stessi. L’unica ragione per cui Apple potrebbe essere indotta a produrre un iPad CDMA e un iPad UMTS potrebbe risiedere nella scarsa disponbilità e nell’elevato costo di chip baseband multimode per telefonia 3G.

Connettività CDMA a parte, aspetto che tocca poco il mercato internazionale, Digitimes segnala tra le novità del dispositivo uno schermo meno sensibile al grasso delle dita e meno lucido, questo per concorrere meglio con dispositivi come il Kindle.

Secondo Digitimes la produzione del nuovo iPad dovrebbe cominciare a gennaio per raggiungere un buon quantitativo in tempo per il lancio che dovrebbe avvenire a fine del primo trimestre (quindi marzo) o inizio del successivo, ovvero in concidenza con il primo anniversario del lancio del primo modello.