Apple, il nuovo iPhone SDK consente chiamate VoIP sulla rete 3G

di |
logomacitynet696wide

Il da poco aggiornato iPhone developer SDK consente ora l’esecuzione di chiamate VoIP sulla rete cellulare 3G. Si tratta di un grande cambiamento rispetto a quanto in precedenza consentito dagli accordi con AT&T, con i quali le comunicazioni VoIP erano possibili solo tramite connessione WiFi.

Stando a quanto riportato in un comunicato stampa di iCall, provider di telefonia VoIP che sviluppa software client per i suoi servizi su Windows e iPhone, l’appena aggiornato iPhone developer SDK consente di effettuare chiamate VoIP sulla rete cellulare 3G. Si tratta di un grande cambiamento rispetto a quanto in precedenza consentito dagli accordi con AT&T i quali permettevano le comunicazioni VoIP solo tramite connessione WiFi.

Ad ottobre dello scorso anno AT&T annunciò l’intenzione di permettere di eseguire chiamate VoIP sulla propria rete cellulare, una svolta epocale obbligata a completamento della normativa da parte della FCC sul divieto di discriminazione dei bit da parte di fornitori, operatori e provider: tutti i bit sulla Rete sono uguali e questi soggetti non possono filtrare o bloccare il traffico in alcun modo. Ad aprile dello scorso anno, ricordiamo che Apple, AT&T e Google furono chiamate a depositare risposte ai vari quesiti sollevati da un’indagine da parte della FCC (Federal Communication Commission), la commissione che si occupa delle comunicazioni negli USA per la questione l’esclusione del servizio Google Voice da App Store e per verificare se sono state adottate scelte e strategie per limitare la concorrenza o per frenare avanzamenti e servizi resi possibili dalle nuove tecnologie.

Stando a quanto riportato nel comunicato iCall con la sua applicazione omonima per iPhone ed iPod Touch è ora la prima società  a supportare telefonate sulla rete cellulare 3G. Arlo Gilbert, il CEO di iCall, plaude la decisione di Apple e parla di una nuova era per le comunicazioni mobili.
[A cura di Mauro Notarianni]