Apple, pochi problemi dalla recessione

di |
logomacitynet696wide

L’economia americana rallenta, ma il mondo Mac non risentirà troppo del problema. Secondo una società di analisi le vendite dei Pc della Mela batteranno in termini di crescita tutto il mercato. Alto l’interesse della clientela professionale.

L’€™economia americana in rallentamento colpirà  il mercato dei Pc, ma Apple risentirà  del problema meno di altri. A dare il giudizio è la sempre puntuale ChangeWave, una società  di ricerche che usa un campione fisso per tenere traccia dei trend nel settore tecnologico.

In base all’€™ultimo sondaggio che fa riferimento a febbraio la percentuale di cittadini americani che intendono comprarsi un computer, sia esso portatile che desktop, sono ai minimi degli ultimi 12 mesi e praticamente tutti i principali produttori di Pc perdono terreno nelle intenzioni d’€™acquisto, mentre quelle di Apple restano al 31% per i laptop (un paio di punti meno di gennaio) e 28% per i desktop. Nonostante si sia di fronte ad una leggera discesa dai massimi di gennaio il margine rispetto allo scorso anno di questo stesso periodo è enorme (quasi il doppio), soprattutto impressiona il fatto che quasi un terzo di coloro che andranno a comprare un computer portatile vorrebbero un computer Apple.

Un altro dato di interesse è la percentuale di utenti professionali interessati a comprare il Mac che toccano un massimo storico nei portatili (7%). Si tratta di uno degli effetti, dice Changewave, dell’€™altro grado di soddisfazione di Leopard che è al 53% per quanto riguarda i ‘€œMolto soddisfatti’€, il 13% in più di Windows XP Professional e ben il 45% in più di Windows Vista Pro (8%).