Blizzard verso Microsoft?

di |
logomacitynet696wide

Microsoft punta ad acquistare la divisione giochi di Vivendi. Blizzard, la saga di Diablo e di Warcraft potrebbero finire prima (se non esclusivamente) su X-BOX.

Si intensificano le indiscrezioni in base alle quali Microsoft sarebbe intenzionata ad acquistare, in toto o in parte, la divisione di Vivendi che produce giochi.

Il colosso multimediale, proprietario di canali televisivi, studios cinematografici e di una costellazione di attività  in tutti i campi del divertimento e del tempo libero, ha iniziato colloqui a 360 gradi per la cessione di vari di questi business per ridurre il debito da record accumulato nel corso degli ultimi anni e tra i ‘€œpezzi’€ che potrebbero essere ceduti c’€™è proprio quello che si occupa di giochi.

Secondo l’€™agenzia di stampa Associated Press al momento in pole position per l’€™acquisto ci sarebbe proprio Microsoft, interessata a collocare tra i suoi gioielli di famiglia titoli come Diablo e Warcraft prodotti da Blizzard che fa parte di Vivendi. Lo scopo è quello di rimpolpare la lista di giochi esclusivi (o rilasciati principalmente) per X-BOX attuando un’€™operazione del tutto simile a quella che venne compiuta qualche anno fa con Bugie e con Rare, un tempo proprietà  di Nintendo e acquistata per 375 milioni di dollari.

L’€™acquisto della divisione giochi di Vivendi costerebbe però a Microsoft molto di più, da 900 milioni a un miliardo di dollari viste le dimensioni del giro d’€™affari che essa produce. Basti pensare che Warcraft III è stato il gioco più venduto di tutti i tempi e la saga di Diablo, che come quella di Warcraft continua da anni, continua a produrre milioni di dollari ed è una delle più popolari di tutti i tempi.

Ricordiamo che Blizzard è una delle società  di giochi più vicina ad Apple. Nel corso degli ultimi anni tutti i suoi titoli sono stati convertiti per Mac e ultimamente anche rilasciati contestualmente per PC e Macintosh, contribuendo a rilanciare l’€™immagine della piattaforma Apple come strumento per il gioco.

E’€™ probabile che la cessione a Microsoft significherà , bene che dovesse andare, ritardi tangibili nella presentazione dei porting verso la nostra piattaforma, così come sta accadendo per Halo. Il titolo era stato annunciato in anteprima proprio per Mac ai tempi della Bungie indipendente ma ora, a distanza di più di un anno dalla sta presentazione per X-BOX è ancora ben distante dall’€™essere presentato per la nostra piattaforma.