Canada, per iPhone 3G S prezzi in aumento

di |
logomacitynet696wide

Dal Canada rimbalza una nuova indiscrezione che pare confermare la crescita del prezzo di iPhone 3G S rispetto al precedente modello: aggiornare alla nuova versione costerà  799 o 899 dollari.

Giungono nuovi segnali di un possibile aumento del prezzo per l’iPhone 3G S rispetto alle attuali versioni 3G. Dopo le indiscrezioni raccolte da Macity, di cui abbiamo dato informazione in questo articolo, e dopo la conferma che almeno in un paese (il Regno Unito) il cellulare avrà  un prezzo superiore a quello del precedente modello, ora anche dal Canada pare rimbalzare una conferma: acquistare il nuovo iPhone 32 Gb senza contratto (per sostituirne uno precedente) costerebbe 899$ (circa 575 euro), la versione da 16 GB 799$ (509 euro). A riferire i costi sarebbero stati alcuni rappresentanti di Fido (citati da un utente di Howard Forums), l’operatore mobile parte del gruppo Rogers che ha l’esclusiva per iPhone nel paese nordamericano.

Se l’informazione, non ancora confermata ufficialmente, trovasse un riscontro, si verificherebbe una nuova convergenza verso l’indiscrezione che fissa i prezzi italiani in 699 e 599 euro in Italia. La differenza tra il costo canadese e quello italiano è giustificata dal fatto che i prezzi canadesi come quelli americani non sono mai comprensivi di tasse (da noi il 20% sempre incluse nel prezzo) e che si sta comunque parlando di un telefono bloccato sulla rete Rogers e non libero da sim lock e carrier lock come quelli che, assai probabilmente, avremo in Italia.

Ricordiamo che nel Regno Unito chi desidera prendere un iPhone senza contratto (per sostituirne uno precedente) deve pagare 440 e 538 sterline che decurtate dell’Iva britannica fanno 382 e 468 sterline che a loro volta tradotte in euro fanno 448 euro e 549 euro; aggiungendo il 20% dell’IVA Italiana si arriva a 540 euro e 658 euro, non troppo distante dai supposti prezzi italiani (e comunque ben sopra il prezzo precedente), anche considerando che il telefono in versione britannica, come il canadese, è bloccato sulla rete dell’operatore esclusivo (O2 nel caso dell’iPhone UK).

A questo punto sembra sempre più probabile che anche in Italia il nuovo iPhone finisca per avere un prezzo in crescita anche se è auspicabile che gli operatori riescano a spuntare da Apple (che pare essere all’origine dei costi speriori) uno sconto rispetto a quanto vociferato in precedenza. Difficile però ipotizzare un listino inferiore, ottimisticamente, a 549 e 649 euro per i due modelli o, magari, un 569 e un 699 che sarebbe poi di fatto un prezzo per l’iPhone 3G S identico a quello precedente da 16 GB con quello da 32 GB in crescita di 150 euro rispetto al modello top della serie antecedente.