DVD Jon, nuovo attacco ad Apple

di |
logomacitynet696wide

DVD Jon crea un hack in grado di portare la musica di iTunes Music Store su Linux. “Ora scopriremo che cosa Apple ritiene sia un uso corretto”, dice l’uomo che ha inventato il sistema per sproteggere i DVD

Jon Lech Johansen fa un altro passo nel suo sforzo di accerchiamento del sistema di protezione dei diritti digitali (DRM) di Apple. L’hacker norvegese, noto anche con il nome di DVD Jon per avere scoperto il modulo di protezione dalla copia dei DVD, avrebbe infatti ingegnerizzato e distribuito un plug-in in grado di consentire alla musica acquistata su iTunes Music Store di essere riprodotta su computer GNU/Linux.

Secondo quanto riporta il periodico on line The Register DVD Jon avrebbe infatti individuato e craccato il sistema con cui Apple restringe la riproduzione dell’audio su computer Windows e Macintosh, rendendo le canzoni compatibili con VideoLAN, un programma di libero utilizzo che funziona su una vasta gamma di sistemi operativi, tra cui anche Mac e Linux.

La “scoperta” di DVD Jon, che non mancherà  di suscitare polemiche e preoccupazioni nell’ambito del business musicale, fa seguito ad un precedente hack che consentiva, a patto di conoscenze non triviali nel campo, di riprodurre l’audio protetto con “Fair Play” (il DRM di Apple) su qualunque computer Windows senza restrizioni.

DVD Jon, aspramente criticato da numerosi settori dell’industria e anche dai normali utenti, giustifica il suo sforzo con la necessità  di fare fronte alla, secondo lui, certa svolta restrittiva che la RIA (l’associazione dei discografici americani) imporrà  in futuro sui diritti digitali.

“Ora scopriremo davvero che cosa Apple intende per Fair Use (uso corretto)”