La matrice è in Vista

di |
logomacitynet696wide

Microsoft ancora non ha presentato il suo nuovo sistema operativo, ma almeno se ne conoscono le specifiche e adesso – novità  – anche la matrice di aggiornamento. Scopriamo come faremo a mettere sulle nostre macchinette virtuali o con BootCamp le nuove versioni di Windows

I giochi di parole (come quello del titolo) sul nome del nuovo sistema operativo di Microsoft in perenne arrivo sono infiniti, tanto quanto l’attesa. In Vista, La nuova Vista di Microsoft, Ehi, che Vista e via dicendo. Si conoscono le specifiche del nuovo sistema operativo, ma non ancora la roadmap di presentazione e – soprattutto – il modo in cui gli utenti Pc e quanti nel mondo Mac hanno installato sui loro Intel il sistema operativo potranno aggiornare.

Windows, a differenza di Mac Os X, arriva in ben sette versioni, quattro delle quali (Home Basic, Home Premium, Business e Ultimate) sono significative per quanto riguarda gli utenti “normali”. Però, se si possiede un Xp Professional, Xp Home, Media Center, Xp Professional 64 bit edition o, infine, il buon vecchio Windows 2000, come bisogna procedere? Di quale versione dotarsi? Non sempre è possibile fare l’equivalente del nostro “Archivia e installa”, ma spesso si deve procedere a una formattazione e installazione da zero. Quindi, ci vuole una matrice con le possibili combinazioni. E’ quanto ArsTechnica ha preparato per farci capire meglio il percorso: pallini verdi si deve formattare, pallini rossi si può procedere all’installazione “sul posto”. Buona fortuna…

matrice installazione