Legg Mason: “Microsoft ha sbagliato a non alzare l’offerta su Yahoo!”

di |
logomacitynet696wide

Il secondo maggior azionista della società di Sunnyvale boccia la strategia al ribasso di Microsoft, dichiarandosi pronto a sostenere l’indipendenza della Y esclamativa.

La provocazione a muso duro di Microsoft, rivelatasi non disposta ad alzare l’offerta per acquistare Yahoo! e addirittura pronta a declassarla, potrebbe essere stato un significativo errore strategico da parte di Steve Ballmer.

L’opinione non giunge da un Pinco Pallino qualunque, ma da un manager di Legg Mason, società  che detiene attualmente il 7% delle azioni di Sunnyvale e che in definitiva rappresenta il secondo maggior azionista di Jerry Yang e soci, dopo Capital Research & Management.
Il ragionamento dell’investitore non fa una grinza: perché mai gli azionisti dovrebbero spalleggiare l’offerta di Microsoft, non disposta ad alzare la posta in gioco ma addirittura sul punto di volerla abbassare?

Vista la situazione, Legg Mason si dichiara quindi pronta a sostenere la volontà  di Yahoo! di restare indipendente. Microsoft avrebbe fatto molto meglio ad offrire di più: anche un solo dollaro in più, 32 dollari invece dei 31 inizialmente offerti, avrebbero aumentato la fiducia degli azionisti nei confronti di Redmond. Di conseguenza sarebbe anche cresciuta la pressione psicologica subita dal board di Yahoo!, impegnato a tener gli investitori dalla loro parte.
Così facendo, invece, Steve Ballmer potrebbe essersi complicato la vita, allontanando la fiducia di chi, come Legg Mason, si aspettava un maggior impegno economico.