MWSF09: iStockphoto racconta a Macitynet tutte le imminenti novità 

di |
logomacitynet696wide

Il famoso servizio per l’acquisto e la vendita di fotografie e filmati online espanderà a breve la propria attività proponendo anche l’acquisto e la vendita di file audio. Il mese prossimo iStockphoto proporrà inoltre un applicativo da installare sul computer per velocizzare la consultazione e l’acquisto dei materiali. Macitynet ha intervistato iStockphoto al Macworld per scoprire tutte le novità.

Fotografie, illustrazioni e anche filmati: chi per lavoro o nel tempo libero ha la necessità  di una immagine d’effetto, un soggetto particolare, una illustrazione per un volantino o una pubblicazione può rivolgersi ad iStockphoto per accedere a un immenso archivio di materiali online. iStockphoto raccoglie fotografie, illustrazioni e anche filmati da utenti professionisti e non che vengono ricompensati ogni volta che il loro materiale viene acquistato. Il servizio ha riscosso un notevole successo in tutto il pianeta perché permette di accedere a materiali di qualità  a prezzi che rappresentano solamente una frazione del costo tradizionale.

Macitynet ha intervistato Kelly Thompson Chief Opertaing Officer di iStockphoto per scoprire tutte le novità  che saranno presentate prossimamente. Innanzitutto Thompson ha spiegato a Macity che iStockphoto ha inziato a raccogliere file audio ed effetti speciali da oltre due mesi e che il mese prossimo inizierà  la vendita online anche di questi materiali. Gli utenti possono ascoltare una anteprima del file audio desiderato per poi procedere all’acquisto come da tempo è possibile fare con foto e film.

“Abbiamo completato i lavori su un nuovo programma che potrà  essere installato sul Mac e successivamente sarà  realizzato anche in versione PC e che permetterà  di veloccizzare considerevolmente la navigazione tra gli infiniti materiali dell’archivio iStockphoto, per la consultazione e per gestire l’acquisto”. Thompson ha mostrato in anteprima a Macity il programma in funzionamento presso lo stand della società  al Macworld di San Francisco.

Si tratta di un applicativo di dimensioni contenute e veloce da utilizzare, dotato di una interfaccia grafica accattivante e funzionale. Nella schermata principale la maggior parte dello spazio è dedicata alla visualizzazione dei materiali: “Abbiamo fatto tutto il possibile per poter mostrare ai nostri utenti il maggior numero di fotografie o di altri file in una singola schermata” spiega Thompson. A causa dell’assenza di un collegamento Wi-Fi disponibile nell’area espositiva del Macworld la demo del software è stata effettuata con una schedina di collegamento alla rete cellulare. Ciò nonostante il programma ha visualizzato velocemente l’anteprima di numerose fotografie.

L’utente può navigare attraverso le immagini scorrendo le anteprime, oppure visualizzandole anche in modalità  Cover Flow. Aspetto e funzioni risultano ispirati direttamente ad iPhoto di Apple, inclusi ingrandimenti, ridimensionamenti e così via. Sulla destra alcune finestre permettono di scegliere velocemente la risoluzione delle immagini, i diritti necessari per l’utilizzo, infine è possibile acquistare numerose foto in un colpo solo semplicemente trascinandole dalla finestra di anteprima a destra in quella di gestione degli acquisti a sinistra.

“Abbiamo iniziato a programmare il nostro nuovo software per Mac perché offre un ambiente di sviluppo molto più agevole e semplificato rispetto al PC. Ora abbiamo completato i lavori e stiamo provando il programma con alcuni grandi clienti che lavorano con noi” Thompson spiega i dettagli del progetto a Macitynet con un entusiasmo che tradisce una chiara passione per la piattaforma della Mela, concludendo che la versione per PC del programma sarà  disponibile poco dopo quella per Mac OS X.

Il dirigente di iStockphoto ha spiegato che il programma sarà  rilasciato in versione beta pubblica a partire dal mese prossimo e successivamente, nel corso dei mesi seguenti, gli sviluppatori prenderanno spunto dalle novità  introdotte nel software per migliorare ulteriormente l’interfaccia di funzionamento dei servizi via web.

Tra i numerosi dettagli che Thompson ha raccontato a Macitynet circa il servizio e risultati di iStockphoto ricordiamo quelli più curiosi: “Alcuni fotografi professionisti che si affidano a noi per la vendita dei loro materiali guadagnano cifre comprese tra i 300 e i 400 mila dollari all’anno, mentre iStockphoto ha recentemente annunciato di aver corrisposto 1,1 milioni di dollari alla settimana in royalty a favore di tutte le persone che vendono il loro materiale attraverso il nostro servizio”.

Grazie ai prezzi accessibili iStockphoto ha riscosso grande successo in tutto il mondo ed è tra i 500 siti Web più visitati di tutto il pianeta, impressionante anche il numero delle visite: “I nostri server servono 250milioni di pagine al mese. Per gestire questo immenso traffico ci siamo rivolti ai servizi di hosting e server di Akamai, la stessa società  a cui si affida Apple per la gestione del il traffico di iTunes Store”.