Nessuna API non documentata in Mac OS X

di |
logomacitynet696wide

In Mac OS X non ci sono API che favoriscono le applicazioni Apple. La smentita, sulla scorta di una affermazione di Connectix, arriva direttamente da Apple. ‘€œNon ci sono servizi inaccessibili che garantiscono migliori prestazioni’€

Apple non ha API non documentate sfruttate unicamente dalle applicazioni ingegnerizzate a Cupertino che consentono a queste ultime di girare meglio in Mac OS X.
La smentita ad un’€™affermazione pubblicata da MacWindows e messa in bocca ad uno dei responsabili di Connectix arriva direttamente da Apple.
‘€œNon sono a conoscenza di alcun servizio cui le applicazioni Apple hanno accesso e le altre applicazioni no’€, ha detto allo stesso MacWindows Ken Bereskin, Apple director of Mac OS X.
Proprio a queste API non documentate Connectix attribuiva le prestazioni non eccezionali di VPC in Mac OS X anche se Apple non avrebbe nascosto questi servizi in maniera intenzionale tanto che avrebbe cercato di aiutare Connectix a migliorare le prestazioni del suo emulatore.
‘€œci sono differenti gradi di documentazione disponibili ‘€“ ha precisato Bereskin ‘€“ ma non v’€™è nulla di segreto che possa incidere in qualche modo sulle prestazioni di un’€™applicazione’€
Bereskin ha poi precisato che VPC viene considerata un’€™applicazione strategica per Apple e che come tale a Cupertino si ha un occhio di riguardo per essa.
‘€œI nostri principali ingegneri ‘€“ ha aggiunto il responsabile di Mac OS X ‘€“ lavorano a stretto contatto con Connectix’€ ‘€œVirtual PC ‘€“ conferma Eric Traut, Connectix chief technical officer ‘€“ è una delle poche applicazioni per cui sono presenti istruzioni specifiche nel kernel’€