Niente SAIE per Abacus quest’anno

di |
logomacitynet696wide

L’azienda che distribuisce alcuni tra i più interessanti pacchetti per il CAD 2D, la modellazione e prototipazione e il design 3D per la piattaforma Mac quest’anno non sarà  presente al salone dell’edilizia di fine Ottobre e attua metodi di comunicazioni alternativi.

Afferma Abacus:
“Questa scelta è stata difficile, dopo tanti anni di presenza attiva ai blasonati saloni informatici tecnici anche in collaborazione con importanti partner di settore.”

Le ragioni addotte?
La prima è la mancanza del supporto di Apple che negli scorsi anni promuoveva se stessa e i software del settore dell’edilizia tramite l’iniziativa ‘2000 modi di progettare’, un ingegnoso progetto, con ciclo annuale costante, che prevedeva: formazione ai rivenditori Apple, presenza al SAIE e successive manifestazioni nelle varie città  italiane. [aggiornamento: Apple ci comunica che il progetto sarà  sviluppato anche in futuro in altra forma con il distributore Interstudio]

“La seconda è quella che vede un distributore che punta su prodotti che girano unicamente su Mac come PowerCaDD dover affrontare un investimento per la promozione in fiera dove il pubblico interessato ai prodotti monopiattaforma non supera il 5%.”

“Tuttavia potremo riconsiderare la nostra posizione per il futuro, quando non saremo solo noi a promuovere il mercato tecnico in monomarca per la piattaforma Apple.

Per agevolare l’approccio alla Clientela verso la nostra tecnologia, abbiamo dirottato gli investimenti in altre direzioni.
Abbiamo arricchito il nostro sito con molte informazioni e filmati esplicativi che presentano al meglio le novità  e le caratteristiche dei nostri prodotti, in particolar modo quelle di PowerCADD per il disegno tecnico e la illustrazione 2D, ora disponibile anche per OSX.

Per meglio agevolare la visione dei nostri prodotti, oltre alla nostra rete di vendita, disponiamo di molti Clienti Partner che si rendono disponibili ad effettuare dimostrazioni e corsi di PowerCADD. ”

Per maggiori informazioni: si veda il sito di Abacus.