Niente negozi Apple in Europa

di |
logomacitynet696wide

In Europa non ci saranno negozi Apple. “Per ora non fa parte della nostra strategia”, dice Steve Jobs.

Apple, almeno per ora, non ha alcuna intenzione di espandere la sua strategia di vendita al dettaglio anche al di fuori degli USA. La prima precisazione ufficiale in merito è arrivata nel contesto della apertura del nuovo negozio di Germantown, in Tennessee.
“La nostra strategia non prevede l’apertura di nostri negozi all’estero – ha detto Steve Jobs – non abbiamo piani in questo senso”. “I nostri clienti – ha ulteriormente precisato Allen Olivo, senior director of retail marketing di Apple – ci vogliamo concentrare su un numero ristretto di negozi ed essere certi che essi siano efficienti”
Apple non pare escludere totalmente che in futuro possa aprire negozi direttamente gestiti dalla casa madre anche al di fuori degli USA, ma questo sicuramente non accadrà  in tempi brevi. “Prima di ogni altra cosa – ha detto ancora Jobs – dobbiamo affinare la strategia basandoci su quello che riusciranno a fare i primi negozi che abbiamo aperto”
Da informazioni raccolte da Macity nei mesi scorsi, tra i motivi per cui Apple pare non essere propensa ad estendere almeno per ora la presenza di propri negozi al di fuori degli USA, ci sarebbe la diversa struttura commerciale Europea dove non esistono che pochissimi punti focali paragonabili ai mall americani. Nel vecchio continente si tratterebbe di aprire negozi nei centri storici con costi molto alti di gestione e senza lo stesso potere di attrazione nei confronti della clientela
In aggiunta a ciò se anche Apple aprisse, come negli USA, una ventina di negozi il loro numero risulterebbe estremamente scarso e la capillarità  della diffusione letteralmente irrisoria. Si tratterebbe di un o al massimo due negozi per paese; tre nelle nazioni più importati. Troppo poco per avere la visibilità  che Apple auspica dall’operazione “Store”