Office 2001 per Mac prima della fine dell’anno

di |
logomacitynet696wide

Office 9 per Mac, il successore di Office 98, sarà  disponibile a partire dalla seconda metà  di quest’anno. La voce, circolata con insistenza nei mesi scorsi viene ora confermata dal manager dei prodotti Mac di Microsoft, Irving Kwong nel contesto di una sintetica intervista rilasciata al giornale inglese MacWorld UK.

Kwong – si legge sul sito Web della rivista – ha ribadito che la prossima versione di Office sarà  disponibile nel secondo semestre dell’anno”.
Office 9 (ma probabilmente il suo nome “commerciale” potrebbe essere Office 2001) è uno dei progetti Mac meglio custoditi di Microsoft. Delle sue caratteristiche non si sa quasi nulla, come nulla si conosce dell’interfaccia umana. Non è però da escludere, anzi può essere ritenuto molto probabile, visto il trend degli ultimi mesi, che l’aspetto grafico sia completamente rivisto. Già  la versione Œ98 fu, al proposito, un grosso passo avanti rispetto alle versione 6, che era completamente “Windowsizzata”, ma la versione 2001 potrebbe spingersi ancora più in là , ad esempio mutuando molto del look “Aqua” che caratterizza Internet Explorer. Sulla scorta dell’esempio del navigatore, poi, potrebbero essere implementate alcune caratteristiche tipicamente Mac, anche se è difficile immaginare quali.
Quello che c’è di certo è che Office 2001 sarà  una delle primissime applicazioni ad essere “carbonizzate” ovvero ad essere rese compatibili con MacOs X. Lo hanno confermato nel contesto del MacWorld Expo di San Francisco alcuni dei responsabili della stessa Microsoft e ne fecero cenno anche alcuni dei responsabili di Apple.
La notizia potrebbe far supporre che il successore di Office 98 possa fare il suo debutto (magari anche se non in versione definitiva) nel contesto del MacWorld Expo in quel grande showcase di prodotti per MacOs, in gran parte in via di sviluppo, che sarà  la rassegna di New York.
I vantaggi di un simile lancio sarebbero molteplici e andrebbero ad arricchire le prospettive di marketing sia di Apple che di Microsoft. Da una parte la società  di Cupertino avrebbe già  pronto un prodotto che da solo renderebbe ragione dell’aggiornamento al nuovo Os, dall’altra Microsoft potrebbe vendere molte più copie del pacchetto, visto che si tratterebbe di un prodotto di grande interesse e, forse, anche con pochissime alternative, almeno per quest’anno.