Testi delle canzoni su iPod, le major storcono il naso

di |
logomacitynet696wide

Cosa c’e’ di più comodo di una applicazione che permette di trovare i testi delle canzoni disponibili su internet e abbinarli alla musica che avete su iTunes o volete trasferire sui vostri iPod (video e nano lo fanno anche senza particolari artifici)? Questo faceva Pearl Lyrics ma il più grande publisher di testi ha imposto all’autore di cessare lo sviluppo.

Da anni sono disponibili sul web centinaia di migliaia di testi, testi con accordi e intavolature di chitarra di brani vecchi e nuovi messe online da volenterosi utenti che vogliono diffondere il loro lavoro di trascrizione e pure da qualche furbo webmaster che li veicola insieme a banner pubblicitari.

Questa fonte infinita di risorse è più o meno diligentemente catalogata in decine e decine di siti e da tempo esistono dei widget per iPod in grado di rilevare il brano che state suonando su iTunes e di reperire i relativi testi, mostrarli sullo schermo e/o allegarli alla traccia audio in automatico.
Il più noto, intelligente e utile di questi widget è, o meglio, “era” PearlLyrics che vi abbiamo segnalato a suo tempo su queste pagine.

La sorpresa delle ultime ore è la rimozione del software pagine dell’autore costretto a tale mossa da una lettera di “cease and desist” da parte di Warner/Chappell Music Limited che cura la pubblicazione su varie edizioni cartacee.

L’azienda in questione detiene i diritti su tanti dei testi disponibili oggi liberamente su Internet e sicuramente avrà  delle ragioni legali per farli valere e scoraggiarne la pubblicazione ma perchè agisce su un piccolo programmatore che non pubblica il materiale ma ne rende solamente più facile la ricerca?

Non dovrebbe allora agire nello stesso modo con i motori di ricerca come Google, i meta-motori come, ad esempio GetLyrical?
Perchè prendersela con un sviluppatore e tutti quelli come lui che in questi mesi hanno pubblicato widget con funzioni analoghe tra l’altro tutti spariti dal sito dei widget di Apple?

Ce lo chiediamo noi e se lo chiede pure l’autore di Pearl Lyrics che non può permettersi una causa legale contro una major che vorrà  si difendere il suo copyright ma lo fa agendo contro chi non trae alcun vantaggio nè mette a disposizione in via diretta e personale materiale protetto.

Il risultato finale è che gli utenti, come mostrato in questa nostra FAQ, dovranno cercarsi da soli il testo su Google, incollarlo nel tab testo di iTunes e utilizzarlo come facevano in precedenza con la sola difficoltà  di eseguire l’operazione manualmente e senza alcun reale vantaggio economico per Warner/Chappell che da questa mossa ricaverà  soltanto qualche improperio dagli utenti della musica digitale e la frustrazione di un ottimo sviluppatore.

Siamo forse di fronte all’inizio di una nuova battaglia che si propone l’irrealizzabile obiettivo di proteggere gli autori cancellando dalla rete le migliaia di citazioni dei loro testi all’interno di siti, forum, aree di discussione per lasciare ai grandi gruppi che detengono i diritti di pubblicazione sui media tradizionali anche quelli sul web?