WWDC, la nascita di un nuovo universo

di |
logomacitynet696wide

La WWDC, la conferenza mondiale degli sviluppatori, che inizia il prossimo sei maggio, segnerà  il dischiudersi delle porte di un nuovo universo. Lo sostiene Apple che sottolinea: “Le radici Unix di Mac OS X significano l’arrivo di una nuova generazione di programmatori”

La conferenza degli sviluppatori Apple in programma il prossimo 6 maggio sarà  un evento di primo piano, addirittura il migliore mai organizzato da Apple.
A sottolineare l’evento e a rafforzare l’attesa per la WWDC è Richard Kerr, uno dei responsabili per le relazioni con gli sviluppatori.
Secondo Kerr si tratterà  addirittura dell’inizio di una nuova era. “Stiamo lavorando per portare gli sviluppatori in un mondo mai esplorato prima nel nostro sistema operativo”
Secondo Kerr, che ha parlato profusamente della conferenza in una intervista a Macworld Expo, il dato di maggior rilievo in questo momento è l’enorme quantità  di sviluppatori che si stanno riversando verso il Mac OS. Molti di questi sono sviluppatori NeXT, Unix e Java attratti dalle caratteristiche del nuovo OS. “Gli sviluppatori – ha detto ancora Kerr – si stanno rendendo conto che il Mac OS è oggi qualche cosa di diverso e che basta ricompilare le applicazioni Unix per farle funzionare con il nostro sistema operativo”
Grazie a tutto ciò Apple si attende una vera e propria ondata di nuove applicazioni professionali, applicazioni di nicchia e per mercati verticali che troveranno spazio anche in settori consumer e del piccolo business proprio grazie a Mac OS X. Si tratterà  di applicazioni Unix ma anche di nuove applicazioni; grazie alla semplificazione in fatto di programmazione offerta da Cocoa ora, secondo Kerr, si possono realizzare in due quello che prima era necessario fare in dieci o quindici.