Xserve in clustering, prima demo pubblica

di |
logomacitynet696wide

Xserve e le sue capacità  di clustering sono state il punto focale dello stand di Apple alla rassegna Bio-IT World Conference&Expo di Boston. In dimostrazione anche una soluzione di una terza parte in grado di creare facilmente un cluster con Xserve

La prima dimostrazione pubblica del clustering con Xserve si è tenuta nel corso della giornata di ieri a Boston, durante la Bio-IT World Conference&Expo a Boston.

La società  di Cupertino presentava nel suo stand due rack dotati di macchine collegate in clustering e dotate anche dei dispositivi di archiviazione RAID recentemente introdotti.

Nel contesto della rassegna Doug Brooks, responsabile del settore server di Apple, ha tenuto una conferenza durante la quale ha presentato la storia e la strategia di Apple per Xserve. Nel corso della conferenza è stata anche presentata la prima applicazione pratica del clustering di Xserve applicata alle biotecnologie. Si tratta di una installazione realizzata alla Texas A&M University. I risultati sono stati tanto buoni da spingere la società  che ha realizzato il software e le soluzioni hardware a studiare un prodotto commerciale e destinato specificatamente alle biotecnologie denominato iNquiry che consente la creazione di sistemi clustering in pochissimo tempo.

L’€™aspetto curioso è che per configurare il sistema viene utilizzato un iPod. Il lettore MP3, qui utilizzato come disco esterno FirewWire, carica le configurazioni del sistema e consente il boot a tutti gli Xserve connessi alla rete in maniera automatica.