Apple vuole anticipare: schermi OLED già su iPhone 7s?

di |
iPhone OLED 2017

Secondo una voce dal Giappone, Apple vuole gli schermi OLED in anticipo: l’iPhone del 2017 potrebbe già utilizzare la nuova tecnologia

Apple potrebbe usare gli schermi OLED su iPhone già il prossimo anno. Questa l’indiscrezione pubblicata dalla testata finanziaria giapponese Nikkei secondo la quale la società di Cupertino potrebbe anticipare di un anno l’adozione dei nuovi display per il proprio smartphone.

L’iPhone con schermo OLED potrebbe essere quindi il 7s anziché iPhone 8, come invece dichiarato più e più volte da diverse fonti negli scorsi mesi. In base a quanto si apprende, nel mese di dicembre Apple avrebbe infatti contattato LG e Samsung per scoprire se fosse stato possibile aumentare la produzione dei display OLED ed avere scorte sufficienti per l’iPhone del 2017.

iPhone OLED 2017

La tecnologia OLED – ipotizza Mac Rumors – potrebbe essere comunque limitata al più costoso iPhone 7s Plus (o iPhone Pro, come supposto negli scorsi giorni). Apple dovrebbe essere vicina ad un accordo con Samsung riguardo la produzione di OLED flessibili in quanto fortemente interessata nella realizzazione di display curvi per futuri iPhone, ma secondo Nikkei la nuova richiesta potrebbe temporaneamente accantonare tale progetto in favore di un’adozione anticipata di uno schermo OLED che sarà tuttavia progettualmente più semplice.

Il cambio di programma – continua – potrebbe essere collegato all’attuale fase di stallo nelle vendite di iPhone, che Apple potrebbe voler risollevare in fretta per dare fiducia ai propri investitori.

 

iPhone OLED 2017

Se quanto anticipato fosse vero, ciò significa che Apple potrebbe dover modificare le strategie seguite fino ad ora, realizzando un iPhone 7s probabilmente del tutto diverso da iPhone 7, una cambio di rotta che non sembra essere troppo credibile se consideriamo che, di norma, la serie “s” si differenzia dal precedente unicamente in funzioni e prestazioni. De resto questo significherebbe non solo impegnare il reparto ricerca e sviluppo interno in una operazione complessa, reingegnerizzare un telefono una volta ogni anno è un problema per chiunque e anche tutti i concorrenti (Samsung compresa) hanno ora strategie differenti, ma si corre il rischio di scontentare i partner e tutti i produtto di accessori.

Altrettanto possibile che, se iPhone 7s non si differenzierà da iPhone 7, allora ci dovrebbe essere quantomeno un differente telefono che andrebbe ad affiancarsi al nuovo, un cambiamento forse più probabile in vista dell’ulteriore diversificazione della linea iPhone discussa nei giorni scorsi, con un terzo iPhone, il Pro.

  • William

    Perché dovrebbe cambiare il 7s col passaggio agli oled? 😶 Anzi, direi che sarebbe una feature decisamente interessante per la versione S

    • Macuser

      Evidentemente hanno fatto derivare anche un cambiamento di estetica che invece non credo dovrebbe essere sottinteso.
      È proprio nel passaggio Xs che avvengono sviluppi hardware spesso sostanziosi, dato che l’estetica si conferma, e … s’è appena appena finito di sviscerare quelli dei 6s, no?

  • William

    Perché dovrebbe cambiare il 7s col passaggio agli oled? 😶 Anzi, direi che sarebbe una feature decisamente interessante per la versione S

  • William

    Perché dovrebbe cambiare il 7s col passaggio agli oled? 😶 Anzi, direi che sarebbe una feature decisamente interessante per la versione S

  • Macuser

    Un aspetto intrigante della questione OLED sarà valutare se Apple seguirà Samsung nella scelta degli AMOLED con matrice Pentile RGBG oppure se opterà per una matrice RGB con gestione programmata della correzione del degrado degli emettitori organici Blu in primis (magari ricalibrata dagli aggiornamenti nel corso del tempo).
    In sostanza ora Samsung inserisce dei subpixel R (rossi) e B (blu) di dimensione maggiore e un numero doppio di subpixel G (verdi) di dimensioni minori per un totale di 4 subpixel necessari a restituire un “punto colore” in grado di riprodurre l’intera gamma di targa. Invece in una matrice RGB composta da 3 subpixel, tradizionalmente uguali, dovrebbe essere un software a sopperire nel tempo con un incremento di luminosità dei subpixel che “per loro natura” tenderanno ad esaurire questa loro capacità emissiva.

    Per me la tecnologia non è ancora in grado di fornire display OLED con la stessa durata e costanza di rendimento di quelli LCD.

    Poi, cosa che proprio mi sfugge, è che le aziende che studiano e producono tecnologie e macchinari per “costruire” gli schermi OLED sono USA e si trovano ad un tiro di schioppo da 1 Infinite Loop:
    www. appliedmaterials. com/company/about/history/early-years
    nata a Mountain View ed ora a Santa Clara. NASDAQ: AMAT
    http: //kateeva. com/ che è a Newark

    Samsung usa quelle tecnologie e quei macchinari … ma … Apple deve proprio rivolgersi ai coreani?
    http: //spectrum. ieee. org/view-from-the-valley/consumer-electronics/audiovideo/samsung-bets-on-oled-printer-maker-kateeva

  • maurizio

    Ma non si era sempre detto che il punto debole degli schermi oled fosse la poca visibilità in condizioni di forte luminosità?

    • Vittorio D’Antuono

      No, non mi pare. Gli schermi sAMOLED dei nuovi S7 sono eccezionali e nessuno ha accennato al problema.

      • maurizio

        Amoled e oled non sono la stessa cosa

  • bravodillo

    Squeezing the cow…

  • Xanderoby

    Io vorrei capire come sia possibile non fare una disamina, anche superficiale, delle notizie che arrivano e trattarle come si dovrebbe.
    Apple quindi non solo avrebbe deciso di passare dall’IPS all’Oled, bensì sta pensando pure di farlo curvo, nel 2017/18.
    E tutto questo a cavallo di una fase “S”, andando a storpiare quel minimo di strategia che ha.
    Conoscendo un minimo le strategie dell’azienda, può apparire credibile?

    • Imatio

      …a me sembrano solo rumors conditi da una marea d’idiozie.
      Tutto normale quindi, passiamo oltre..