CES2016, svelato Broadcom BCM4908, il primo processore a 64 bit per router

di |
Broadcom

Broadcom BCM4908 è il primo processore per router a 64 bit. L’ha annunciato Broadcom a Las Vegas ed è destinato a router particolarmente adatti per la gestione della smart home e per l’Internet delle Cose.

Al Consumer Electronis Show di Las Vegas, Broadcom – società specializzata in semiconduttori wired e wireless, – mostra campioni di Broadcom BCM4908, il primo processore a 64 bit destinato ai router high-end. Il BCM4908 consente a costruttori e service provider di sfruttare la potenza della CPU per funzionalità avanzate nella gestione di smart home, Internet delle Cose, e allo stesso tempo gestire le connessioni internet ad alta velocità in ambito domestico.

Il processore Broadcom BCM4908 è un ARM quad-core a 64 bit da 1.8 GHz, sfrutta il network packet processor Runner di Broadcom permettendo di gestire un throughput di oltre 5 Gbps senza interferire con il funzionamento della CPU per altri compiti. È supportata la velocità delle connessioni di nuova generazione come quelli a 2 Gbps di Google Fiber e Comcast mediante l’intefaccia 2.5 Gigabit Ethernet PHY, permettendo di beneficiare delle maggiori velocità attualmente disponibili.

Tra le altre specifiche segnaliamo la presenza di un processore dedicato alla sicurezza per l’accelerazione hardware dei collegamenti sicuri VPN, connessioni veloci con le periferiche grazie al supporto SATA III, due USB 3.0 e fino a 3 porte PCIe di seconda generazione. Il nuovo processore Broadcom BCM4908 è costruito con processo a 28 nanometri: il costruttore dichiara che questa soluzione permette di ridurre di oltre la metà i consumi, rispetto ai modelli precedenti.

Alcune delle funzionalità di BCM4908, sono simili a quelle già viste sul BCM4366, incluso il supporto dual 5G WiFi MU-MIMO che supporta il throughput simultaneo fino a 3.4 Gbps.

Trovate tutte le novità del CES 2016 in questa sezione di Macitynet

Broadcom BCM4908