fbpx
Home MacProf Video Digitale C'è un po' di Apple negli Oscar del Signore degli Anelli

C’è un po’ di Apple negli Oscar del Signore degli Anelli

C’€™é un pizzico (e forse più) anche di Apple nella messe di Oscar riscossa da Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re. Il film, che nella notte ha conquistato ben 11 statuette, pareggiando i conti con Titanic e Ben Hur, è stato infatti reso possibile grazie all’€™utilizzo di Shake.

Il software usato per il composing digitale è stato uno dei prodotti chiave nella realizzazione dell’€™ultimo episodio del Signore degli Anelli dopo essere stato impiegato anche nei primi due film dalla saga. ‘€œNon avremmo potuto realizzare la trilogia senza Shake – dice Joe Letteri, supervisore degli effetti visibili di Weta – Il software di Apple è stata un pietra miliare”

Weta Digital ha usato Shake per miscelare i vari effetti visibili, inclusa l’€™interazione tra i personaggi digitali e quelli reali, le estensioni digitali del set e le ambientazioni. Shake ha elaborato una enorme quantità  d’€™immagini ‘€œed è stato un prodotto chiave – si legge in un comunicato – nell’€™affinare l’€™aspetto della pellicola ed ogni dettaglio della ripresa’€

Questa non è la prima volta che Shake, un prodotto che Apple ha acquistato un paio di anni fa, conquista un Oscar. Nel corso degli ultimi sette anni ciascuno dei film che hanno vinto per i migliori effetti visivi ha impiegato Shake.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

MacBook Air 512 GB al minimo: solo 1289,90 euro

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: 1289,99 euro invece che 1529.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,792FansMi piace
93,849FollowerSegui