fbpx
Home Macity Internet Google introduce le ricerche localizzate in Safari per iPhone

Google introduce le ricerche localizzate in Safari per iPhone

Gli utenti di iPhone negli Stati Uniti e Regno Unito possono utilizzare da oggi il nuovo servizio di ricerche di Google basato sulla localizzazione. E’ sufficiente aprire Safari con iPhone OS 3.0 nella home page del motore di ricerca e una scritta pubblicizza il nuovo servizio gratuito. Se l’utente fa un tap sulla voce sullo schermo dello smartphone compare un avviso in cui Safari richiede di poter utilizzare la nostra posizione attuale. Confermando i servizi di localizzazione di iPhone comunicano la nostra posizione a Safari e da qui ai server di Google. A partire da questo momento qualsiasi ricerca effettuata offre risultati a noi vicini, in questo modo risulta facile e immediato individuare bar, ristoranti attività  di ogni genere nelle immediate vicinanze.

La posizione dell’utente è indicata testualmente sotto al campo di inserimento di Google: per modificare la posizione è sufficiente un tap sulla voce Update. Search My Location di Google può essere attivato e disattivato a discrezione dell’utente e funziona direttamente all’interno di Safari con iPhone OS 3.0. Ricordiamo che alcuni giorni fa Big G ha integrato gli stessi servizi di localizzazione per essere utilizzati con i programmi di navigazione Chrome e Firefox. Per quanto riguarda iPhone My Location è attualmente disponibile solo in Inglese e solo in USA e UK ma Google dichiara che presto le funzioni saranno disponibili anche in altre lingue e Paesi.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Apple Watch 5 GPS+Cellular 44mm, minimo storico: 342,90 euro

Su Amazon Apple Watch 5 si compra in sconto. Modello grigio siderale ribassato con prezzo da 531 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,989FansMi piace
93,611FollowerSegui