HomeMacityVoci dalla ReteMicrosoft: la separazione sarebbe un disastro

Microsoft: la separazione sarebbe un disastro

Non si parla più di rifiuto totale di qualunque punizione, come aveva fatto Bill Gates qualche tempo fa, e si dà  per “tollerabile” una qualche sentenza che cercasse di regolare la sua attività  sul mercato. Unica linea nella sabbia, confine invalicabile, la separazione in società  che si occupassero di differenti business, una per i sistemi operativi, una per le applicazioni e una per Internet. “Sarebbe la sentenza di morte per Microsoft”, hanno dichiarato alcuni dei responsabili della società .
Intanto a Washington la lobby pro-Microsoft sta riguadagnando terreno. In molti ora chiedono che le leggi siano fatte rispettare “ma senza danneggiare la libertà  di innovare”, quasi le stesse parola usate più volte da Gates per difedersi dalle accuse di monopolismo. Sia i democratici che repubblicani hanno ricevuto ingenti fonti dai produttori di Windows, “una mossa che potrebbe giocare in favore di una sentenza più mite?” si chiede qualcuno.
Sul fronte della mediazione, infine, in attesa degli argomenti finali prima del “Finding of Law” che segnerà  il giudizio di Jackson, si è allo stallo. Nessuna delle due parti ha intenzione di cedere terreno prima di tornare in aula per il round finale.

Offerte Speciali

Tim Cook prevede difficoltà di approvvigionamento di iMac e iPad

iMac 24 Pollici, 256 GB GPU 8-Core, risparmiate 300€

iMac M1 in supersconto su Amazon: ribasso del 18%. Lo pagate 1408 euro nella versione con GPU 8-Core, 4 porte Thunderbolt, Gigabit Ethernet e tastiera con Touch ID
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial