Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Andy Rubin contro Siri: ”Il telefono non deve essere un assistente personale”

Andy Rubin contro Siri: ”Il telefono non deve essere un assistente personale”

Dopo la presentazione del nuovo Galaxy Nexus sul palco di AsiaD, Andy Rubin prosegue nell’esposizione della sua filosofia mobile, questa volta riguardo agli “assistenti personali”. “Non credo che il telefono debba essere un assistente. Il telefono è uno strumento per comunicare. Non si dovrebbe comunicare con il telefono, si dovrebbe comunicare comunicare con qualcuno dall’altra parte del telefono”.

Si tratta ovviamente di un riferimento nemmeno troppo velato a SIRI, il nuovo assistente personale presentato da Apple con il lancio dell’iPhone 4S. Prosegue Rubin: “In un certo senso è naturale parlare al telefono, ma ciò storicamente ha sempre significato parlare con un’altra persona”. Per quanto riguarda invece parlare al telefono senza in realtà stare conversando con altri umani Rubin dice di non esserne così convinto. “Vedremo quanto questa tendenza diventerà pervasiva.”

Conclude però affermando: “Questo non è un concetto nuovo, ma nel progettare il futuro credo che Apple abbia fatto un buon lavoro cercando di capire quando questo tipo di tecnologia fosse pronta per raggiungere i consumatori”.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità