Per Antutu Xiaomi Mi5 e Galaxy S7 sono più veloci di iPhone 6s

Xiaomi Mi5 e Galaxy S7 sono per l'app Antutu più veloci di un qualsiasi iPhone 6s; l'ultimo rapporto pubblicato in queste ore fornisce una tabella completa dei dieci smartphone più veloci ad oggi. Ma le differenze sono talmente ridotte da non essere percepibili dall'utente comune.

L’ultimo rapporto Antutu, da poco pubblicato sul sito ufficiale della società di ricerca, svela per la prima volta una classifica multipiattaforma per confrontare le prestazioni di smartphone Android e iOS. Il risultato è che per l’applicazione, Xiaomi Mi5 e Galaxy S7 battono, seppur di poco, iPhone 6s. In calce la tabella con tutti gli smartphone più potenti di questi ultimi mesi.

La classifica si apre con l’ultimo terminale di bandiera Xiaomi, il Mi5 che ha ottenuto la medaglia d’oro con un punteggio di 136875. Segue a ruota l’ultimo nato in casa Samsung, il Galaxy S7 con uno score appena inferiore, pari a 134599. Solo terzo  iPhone 6s di Apple, sempre con un punteggio superiore ai 13 mila punti. Seguono in classifica terminali Meizu, LeTV e Vivo, mentre all’ottava piazza si ritrova nuovamente uno smartphone iOS, precisamente iPhone 6, che batte la precedente generazione di Samsung Galaxy, dato che S6 viene riproposto in decima posizione.

I risultati, calcolati tra il primo gennaio 2016 e il 31 marzo scorso, sono frutto di una media e non del dato massimo raccolto da Antutu. Per questo, dunque, alcuni terminali in tabella potrebbero riportare, una tantum, un risultato maggiore, che risente di molte variabili, che possono influenzare il test. Ciò che emerge chiaramente dalla classifica, è che il processore di nuova generazione, Snapdragon 820, offre prestazioni al top, ma premia ovviamente i terminali Full HD, piuttosto che quelli 2K: lo schermo meno performante, infetti, richiede minori prestazioni e, dunque, favorisce punteggi Antutu maggiori.

Vale la pena di ricordare anche che queste classifiche non sono in grado di misurare le prestazioni reali di un dispositivo che dipendono da fattori tecnicamente difficili da prendere in considerazione per la differenza tra piattaforme e sistemi operativi. In più contano nell’uso anche altri fattori come, ad esempio, l’ergonomia di un dispositivo e quando, si lancia una applicazione, dalla differente ottimizzazione che su questa è stata attuata.

Infine, specificatamente in riferimento ad iPhone, va chiarito che sia Galaxy s7 che Xiaomi Mi5 sono stati lanciati a febbraio e resi disponibili in queste ultime settimane; sono quindi di sei mesi più giovani di iPhone e guadagnano, tuttosommato, in maniera del tutto ininfluente: lo Xiaomi è del 2,2% più veloce di iPhone 6s, il Galaxy s7 dello 0,6% più veloce. La differenza è tanto ridotta da poter essere classificata come nei limiti di tolleranza tra processore e processore dello stesso tipo. In termini pratici è possibile che un Galaxy sfortunato sia più lento di un iPhone 6s fortunato.

xiaomi mi5