Apple al lavoro per bloccare lo spam sui calendari iCloud

Cupertino è al lavoro per risolvere il problema di alcuni utenti iOS e macOS che segnalano la ricezione di notifiche relative a eventi indesiderati per Calendario.

Evento calendario

Nell’ultima settimana alcuni utenti iCloud sono stati presi di mira da spam inviato da mittenti che inviano proposte commerciali non richieste. L’invito contiene una proposta commerciale o messaggi di vario tipo. Il problema è che indipendentemente se si accetta o rifiuta l’invito, il mittente (lo spammer) riceve una notifica ed è quindi in grado di stabilire se l’account iCloud del destinatario è attivo o meno, inviando quindi in futuro nuovi inviti, generando notifiche e complicando la gestione dello spam.

Spam su iCloud

Sono state individuate varie soluzioni (ne abbiamo parlato qui) la più efficace delle quali al momento è aprire il proprio account iCloud da un browser, fare click sull’icona delle impostazioni (la rotellina dentata in basso a sinistra), scegliere “Preferenze”, scegliere “Avanzate” e nella sezione “Inviti” seleziona “email a…”. In questo modo gli inviti continueranno ad arrivare ma saranno inviati alla casella mail e da qui potranno essere cancellati e il mittente marcato come “spam”.

impostazioniantispam

A Rene Ritchie di iMore un portavoce di Apple ha dichiarato che l’azienda sta lavorando a una soluzione per bloccare gli inviti-spam: “Ci dispiace che alcuni utenti stiano ricevendo inviti con spam sui calendari. Stiamo lavorando attivamente per risolvere il problema identificando e bloccando mittenti sospetti negli inviti spediti”.

Oltre a bloccare i mittenti che inviano spam, Apple sta probabilmente studiando qualche sistema per integrare nel Calendario di macOS e iOS un meccanismo per identificare lo spam.