Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Apple citata in giudizio per l’incidente allo Store di Boston

Apple citata in giudizio per l’incidente allo Store di Boston

Pubblicità

Gli avvocati che rappresentano varie vittime travolte dall’auto che si è schiantata contro la vetrina dell’Apple Store di Hingham (Massachusetts), incidente nel corso del quale è morta una persona e decine di altre sono rimaste ferite, hanno deciso di intentare causa contro Apple.

“Secondo i nostri esperti, questa catastrofe poteva essere evitata”, ha riferito Doug Sheff, legale dello studio Sheff & Cook di Boston. “Bastava semplicemente predisporre delle barriere o dei dissuasori stradali adiacenti all’area del parcheggio, trafficata per la stagione dello shopping, con la zona di accesso al pubblico separata di una sola decina di metri (tra parcheggio e negozio, ndr”).

L’avvocato Sheff ha fatto sapere che il suo ufficio ha intentato causa in nome e per conto di varie vittime, contro il proprietario dell’immobile, il costruttore, la gestione dell’immobile, e anche contro Apple e il conducente del truck che si è schiantato contro la vetrina, entrando letteralmente all’interno del negozio, uccidendo una persona e ferendone molte altre.

Apple Store nella periferia di Boston investito da veicolo, un morto e decine di feriti
Foto: WCVB

In una dichiarazione subito dopo l’incidente, un portavoce di Apple aveva riferito che l’azienda era “devastata dagli sconvolgenti avvenimenti” e per la “tragica perdita di un professionista che era presente in loco a supporto della recente costruzione dello store”.

“Stiamo facendo tutto quello che possiamo a supporto dei nostri team e i clienti in questo momento così difficile”, aveva riferito ancora il portavoce. Il negozio continua a essere chiuso. L’uomo che ha provocato l’incidente – un 53enne – è stato intanto identificato e arrestato con l’accusa di omicidio colposo. L’uomo non era a quanto pare in stato di ebbrezza e si sarebbe giustificato riferendo del piede incastrato sul pedale dell’acceleratore. Per l’uomo è stata stabilità la possibilità di ottenere momentaneamente la libertà vigilata con il pagamento di 100.000 dollari

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità