Apple ha comprato RealFace, specializzata nel riconoscimento facciale

La Casa di Cupertino ha acquisito RealFace, una startup israeliana specializzata nel riconoscimento facciale

RealFace

Apple ha acquisito RealFace, una startup di Tel Aviv specializzata nel riconoscimento facciale che ha sviluppato una tecnologia che consente di autenticare l’utente con il volto. Lo riporta l’israeliano Times Of Israel stimando l’importo pagato da Apple in 2 milioni di dollari.

Realface è stata fondata nel 2014 da Adi Eckhouse Barzilai e Aviv Mader. I due hanno sviluppato un software di riconoscimento dei volti utilizzabile nell’ambito dell’autenticazione biometrica, un meccanismo che rende superfluo l’uso di password per accedere a varie funzioni del proprio dispositivo.

Stando a quanto riporta Startup Nation Central, database delle compagnie hi-tech israeliane, l’azienda con sede a Tel Aviv aveva investito 1 milione di dollari prima dell’acquisizione e impiega una decina di persone. Sue tecnologie sarebbero state vendute ad aziende di Cina, Israele, Europa e Stati Uniti.

Pickeez, la prima app creata da RealFace, permette di condividere foto con nuove modalità scegliendo automaticamente gli scatti migliori tenendo conto del volto dell’utente. In Israele Apple ha già fatto spesa in passato, acquisendo ad esempio Anobit nel 2011 per 400 milioni di dollari, ma anche PrimeSense nel 2013 per 345 milioni di dollari e LinX nel 2015 per una cifra stimata di 20 milioni di dollari.

Da tempo si vocifera che una delle novità dei futuri iPhone sarà un meccanismo di riconoscimento facciale. Apple in passato ha registrato brevetti specifici e questa tecnologia potrebbe essere usata in  vari contesti, inclusi meccanismi di sicurezza. Un sistema informatico può confrontare un’immagine archiviata, confrontarla con quella del volto dell’utente e determinare se questo ha diritto o no all’accesso.

https://youtu.be/UlxCaT-zzvQ

RealFace