Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Apple rinvia di nuovo il ritorno in ufficio dei dipendenti

Apple rinvia di nuovo il ritorno in ufficio dei dipendenti

A causa dell’aumento dei casi di Covid e timori legati alla diffusione di nuove varianti, i dipendenti di Apple non dovranno tornare in ufficio a febbraio, così come era stato deciso in precedenza.

Lo ha riferito il CEO di Apple, Tim Cook, in una nota inviata ai dipendenti. A novembre Apple aveva inviato una lettera indicando febbraio come mese previsto per il ritorno alle scrivanie, ma per il momento – quelli che possono farlo – continueranno a lavorare in smart working da casa.

L’annuncio farà piacere ai dipendenti che temevano il ritorno ma Apple ha ad ogni modo detto chiaramente che prima o poi il ritorno in ufficio è previsto. L’a.d. di Apple nella nota ha ad ogni modo riferito che la data di rientro “è ancora da stabilire”.

A giugno Cook Cook, aveva inviato una nota a tutta l’azienda comunicando le modalità per il rientro, scrivendo che gli mancava il “brusio dell’attività” del lavoro in presenza. La decisione però aveva suscitato polemiche tanto che alcuni dipendenti dell’azienda avevano risposto al CEO con una lettera interna chiedendo maggiore possibilità di scelta.

Ad agosto era stato deciso il ritorno in ufficio almeno tre giorni a settimana — lunedì, martedì e giovedì — con la possibilità di lavorare a distanza il mercoledì e il venerdì.

A settembre l’azienda ha comunicato a chiedere ai dipendenti quanti siano vaccinati contro il COVID-19, spingendo a farlo per lavorare con maggiore tranquillità. La Mela offre ai dipendenti statunitensi voucher utilizzabili per ottenere il vaccino nelle farmacie della catena Walgreens, oltre ad offrire la possibilità di vaccinazioni in loco nella San Francisco Bay Area e ad Austin (Texas) dove lavorano vari dipendenti. Apple retribuisce le ore che si perdono per il vaccino, e il congedo per malattia in caso di effetti collaterali.

Apple, test COVID-19 ai dipendenti che tornano in ufficio

Per tutti gli articoli che parlano della pandemia di coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità