Apple studia strutture flessibili per Watch, iPhone, MacBook e iMac

Apple registra vari brevetti per dispositivi con strutture esterne pieghevoli. Gli schemi mostrano non solo iPhone, Watch e iPad ma MacBook e iMac realizzati con strutture flessibili

iPhone pieghevole

Apple ha registrato vari brevetti per dispositivi con strutture flessibili (pieghevoli). Brevetti specifici di Cupertino sono stati depositati nel 2011, nel 2013, nel 2017 e ora il sito PatentlyApple ha scovato ulteriori nuovi riferimenti presso il Patent & Trademark Office statunitense.

Nei disegni allegati agli ultimi brevetti si mostrano dispositivi con cerniere flessibili e relative strutture di supporto che possono essere sfruttate con accessori come le cover per iPad ma anche in abbinamento a MacBook, iMac e altri dispositivi ancora.

strutture flessibili
In uno dei disegni si vede un iPhone ripiegato leggermente su se stesso, esempio di quanto è flessibile la struttura di supporto del dispositivo. La struttura in questione sembra regolabile dall’utente, un elemento che permetterebbe di creare anche computer portatili in qualche modo pieghevoli.


Interessante anche il riferimento al supporto o piedistallo di un iMac, segno che lascia intendere la flessibilità e robustezza di tale ipotetica configurazione. Non manca, infine, il riferimento a una struttura di questo tipo per quello che appare un cinturino per Apple Watch. Il materiale sembra mantenere dinamicamente la forma o la posizione che l’utente imposta permettendo di regolare in vari modi il possibile aspetto finale.