Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Caso San Bernardino: tre organizzazioni per la privacy accanto ad Apple

Caso San Bernardino: tre organizzazioni per la privacy accanto ad Apple

L’American Civil Liberties Union (ACLU), Access Now e Wickr Foundation (due organizzazioni che si occupano di diritto alla privacy), si presenteranno nell’amicus briefs (in altre parole come parti terze interessate alla questione di principio) nel caso che vede contrapposta Apple all’FBI per lo sblocco dell’iPhone 5C del killer di San Bernardino (California).

“Le forze dell’ordine non possono requisire terze parti innocenti, obbligandole a diventare loro agenti in incognito, sue spie, suoi hacker” ha spiegato l’ACLU nella bozza con la quale detta la decisione. Questo modo di operare, fa notare ‘organizzazione, sovvertirebbe la privacy e la sicurezza degli americani, evidenziando punti di vista in comune con quelli di Apple.

Le organizzazioni Access Now and Wickr Foundation hanno presentato un documento congiunto, evidenziando come misure di protezione che proteggono dalle intrusioni nei dati privati, sono vitali in alcune parti del mondo. “In alcune nazioni strumenti di sicurezza affidabili quali la cifratura possono fare la differenza tra la vita e la morte” si legge nel documento. “Le richieste del governo mettono a rischio persone in varie parti del mondo che dipendono da robuste funzionalità di sicurezza digitale per il loro benessere e la loro incolumità fisica”.

Oltre alle organizzazioni citate, aziende quali Google, Facebook, Microsoft e Twitter hanno detto di essere pronte a presentarsi come amicus curiae, offrendo volontariamente informazioni alla corte in favore di Apple sul caso in questione.

Intanto è di queste ore la notizia che la National Security Agency statunitemse potrà condividere con altre agenzie governative le comunicazioni private che intercetta senza prima avere fatto ricorso ad alcuna protezione della privacy. Ne parla il New York Times citando fonti che sarebbero a conoscenza di ciò che avrebbe deciso Obama. Si tratta di un cambio di rotta notevole che allenterebbe le attuali restrizioni in materia di accesso ai dati, una decisione che sta già mettendo in allarme i difensori delle libertà civili.

A man displays a protest message on his iPhone at a small rally in support of Apple's refusal to help the FBI access the cell phone of a gunman involved in the killings of 14 people in San Bernardino, in Santa Monica

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto pazzesco del 22% per iPhone 14 da 256 GB, solo 899€

iPhone 14 128 GB, sconto del 20% e prezzo di solo 699€

Su Amazon torna in sconto e al minimo di sempre l'iPhone 14 nel taglio da 128 GB. Lo pagate 699 € invece che 870 € in quasi tutti i colori

Ultimi articoli

Pubblicità