Home iPadia iPad Accessori Bose AE2w, le cuffie Bluetooth che superano i limiti del wireless

Bose AE2w, le cuffie Bluetooth che superano i limiti del wireless

Il 2013 potrebbe essere ricordato come l’anno delle cuffie wireless. Intendiamoci, cuffie senza fili sono in circolazione da almeno un decennio, ma sono stati a lungo prodotti con tecnologie proprietarie, costosissimi specie se si pretendeva anche una buona qualità del suono; l’anno che stiamo vivendo invece ha visto nascere cuffie da salotto compatibili con lo standard Bluetooth, accessori studiati spesso specificatamente per iPhone e iPad, capaci di offrire o se non altro fiduciosi di poter offrire, musica di qualità. La prova più tangibile che potrebbe essere giunto il momento delle cuffie di qualità compatibili con Bluetooth, è l’apparizione delle Bose AE2w (in vendita su Amazon a 249 euro) che Macitynet ha messo alla prova.

BOSE AE2w: HELL FROZE OVER

Steve Jobs ha usato spesso il modo di dire “hell froze over”, l’inferno si è ghiacciato, per definire qualche cosa di assolutamente imprevisto e rivoluzionario.  Se lo scomparso amministratore delegato di Apple avesse presentato su un palco le Bose AE2w, avrebbe probabilmente ripetuto questo slogan. Bose è sempre rimasta distante dal wireless in fatto di cuffie e solo recentemente ha iniziato a proporre alcuni amplificatori compatibili con Bluetooth.

Il merito è della tecnologia wireless che durante gli ultimi anni ha fatto molti passi avanti rispetto alla pessima qualità in fatto di streaming di musica che aveva all’inizio, ma anche dei produttori che hanno compreso meglio le dinamiche e le particolarità della musica in wireless e sono riusciti a costruire apparecchi che aggirano o limitano i picchi verso il basso del Bluetooth. Anche se non comune, non è oggi impossibile riuscire a trovare cuffie wireless di ottima qualità come ad esempio le Revo di Jabra che abbiamo recensito alcune settimane fa. È intorno a queste considerazioni e confidando su un pacchetto di tecnologie che le hanno già permesso di offrire prodotti di eccellente livello come il SoundLink Mobile speaker II Bluetooth che Bose ha lanciato le AE2w.

AE2w
Il contenuto della confezione

 

LE CUFFIE SENZA FILO CON FILO

Se siete estimatori dei prodotti Bose, vi basterà uno sguardo per capire che le AE2w le avete giù viste. Infatti, come dice anche il nome, le Bose AE2w sono in realtà le AE2 private del cavo (o quasi, come vedremo). La differenza tra il conosciuto modello cablato e quello wireless è in un solo dettaglio: la presenta del ricevitore-trasmettitore wireless che si trova sul padiglione sinistro. Si tratta di un modulo completamente removibile che si innesta su una porta con un normale jack da 3,5 millimetri nella quale può essere inserito anche un normale cavo (fornito nella confezione) per continuare ad ascoltare la musica oppure telefonare anche quando la batteria è scarica. Questo design non è inusuale (anche le Revo di Jabra hanno questa particolarità), quel che è assolutamente inusuale è proprio il modulo Bluetooth staccabile.

Bose ha scelto questa strada per mantenere inalterata l’architettura delle eccellenti AE2; collocare il ricevitore Bluetooth all’interno delle cuffie avrebbe richiesto sicuramente di rimodellare tutto il prodotto. È bene notare che nonostante il modulo Bluetooth sia removibile e il jack standard, non è possibile usare il modulo con altre cuffie Bose (e probabilmente con nessuna altra cuffia di altri produttori) perché la parte in plastica che circonda il jack è strutturata per renderlo esclusivo per le Bose AE2w. Un peccato, ma probabilmente Bose avrà le sue buone ragioni di marketing per produrre un modulo Bluetooth tecnologicamente compatibile con altre sue cuffie, vincolandolo ad un solo modello.

COME FUNZIONANO

Il funzionamento delle Bose AE2w è quello che ci si potrebbe attendere da cuffie Bluetooth. Si carica il modulo usando il cavetto USB incluso nella confezione, lo si attiva mettendolo in modalità “scoperta” e quando vedremo apparire sul nostro dispositivo le cuffie, potremo connetterci ad esse.

Tutte le operazioni sono svolte usando proprio il modulo che ha un bottone di accensione, tasti volume e un grande bottone multifunzione, molto comodo ed ergonomico, collocato nella parte superiore. Questo tasto svolge, proprio come dice il nome, molteplici funzioni: manda avanti o indietro le tracce, manda avanti o indietro veloce la musica, permette di passare da un dispositivo abbinato ad un altro (le Bose AE2w restano connesse a due diversi dispositivi contemporaneamente anche se ovviamente riproducono audio da uno solo).

Poiché il modulo contiene anche un microfono, le cuffie possono essere usate anche per parlare al telefono ed è sempre il tasto multifunzione che permette di rispondere, ignorare una chiamata rispondere ad una seconda chiamata o attivare i controlli vocali. Il modulo ha una batteria che in riproduzione dura, secondo Bose, sette ore; noi abbiamo provato a lasciar andare la musica fino allo spegnimento e in realtà, senza cambiare tracce, le cuffie hanno smesso di funzionare due circa 8 ore. La ricarica della batteria dura tre ore, ma dopo quindici minuti le cuffie sono già utilizzabili in modalità wireless.

Abbiamo testato la porta del wireless e dobbiamo dire che è piuttosto buona. Siamo riusciti ad arrivare a 7/8 metri di distanza con in mezzo una parete senza perdere le connessione. Questo significa piena libertà in una stanza di normali dimensioni

Bose AE2w
Le AE2w sono molto interessanti in abbinamento con un iPad

ERGONOMIA E COSTRUZIONE

Le AE2 sono note per la loro comodità (anche se ovviamente almeno in parte le cose dipendono dalla conformazione di ciascuno) e le Bose AE2w essendo le sorelle gemelle non si smentiscono. Sono molto leggere, esercitano una pressione adeguata e non schiacciano le orecchie. I cuscinetti sono morbidi e realizzati con un materiale che imita la nappa, ma senza avere la pretesa di esserlo. Le cuffie le abbiamo tenute calzate per un paio d’ore mentre scrivevamo questa recensione e non abbiamo provato alcun fastidio dal punto di vista fisico né abbiamo avuto problemi per il riscaldamento del padiglione auricolare. La temperatura ovviamente sale, ma non in maniera fastidiosa.
Le Bose AE2w a prima vista, forse per il peso ridotto e forse per il profilo, sembrano fragili, ma in realtà una volta preso contatto, provato ad allargarle ed indossarle, allargato l’archetto, ci si rende conto che sono molto più robuste di quel che appaiono. Non giureremmo sul fattoio che ci si potrebbe sedere sopra senza alcun problema, ma certamente se vi capitasse di addormentarvi con indosso queste cuffie, non dovrete preoccuparvi della loro integrità.
Detto della comodità, va precisato che le AE2w costruttivamente non hanno comunque praticamente nulla di innovativo. Si tratta di fatto di cuffie tradizionali cui è stato applicato un modulo Bluetooth il quale, per quanto comodo da usare, appare come una sorta di corpo estraneo. Altri prodotti (come le già citate Revo) osano molto più più con touchpad, circuiteria integrata, materiali e colori innovativi e da questo punto di vista possono risultare più appaganti sia da indossare che da usare.

COME SUONANO

Come sempre quando si tratta di mettere mano al portafogli e spendere 250 euro per un paio di cuffie la cosa più importante è come suonano. La risposta più semplice che possiamo dare è molto bene, ovviamente in rapporto al fatto che si tratta di cuffie wireless. Non stiamo parlando di qualità da audiofili, ma di un prodotto che è in grado di competere con moltissime cuffie a cavo.

Tra gli aspetti che abbiamo maggiormente apprezzato è l’estremo equilibrio del suono; le Bose AE2w non si sforzano di pompare i bassi, ma restituiscono una gamma bilanciata e ricca dove i bassi stanno al loro posto quando è necessario dare spazio ai medi e agli alti. La definizione è eccellente, sempre in rapporto al fatto che si parla di cuffie wireless, con la voce umana  presentata in tutta la sua gamma. Ottimo anche l’effetto spaziale, un aspetto che non sempre viene tenuto nella giusta considerazione quando si parla di cuffie per un uso casalingo, ma che contribuisce a dare una sensazione di presenza che aumenta il piacere della musica.

Come molti dispositivi Bose anche le AE2w suonano come qualche cosa di più “grande” di quel che sono, ma al contrario di altri prodotti della casa americana di cui abbiamo parlato nelle nostre precedenti recensioni, riescono a farlo senza andare alla pancia, ma al cervello di chi ascolta. Se vi chiedete come si rapportano alle più volte citate Jabra, che pure hanno un suono di elevata qualità, possiamo dire che il suono delle Bose appare più naturale, più fedele, meno costruito e meno preoccupato di puntare sui bassi per catturare l’attenzione. Questo per qualcuno può essere ovviamente un limite, specialmente se si preferisce l’estremo quando si ascoltano brani metal, rock o disco, ma per chi scrive è un pregio.

Va segnalato l’eccellente effetto isolamento; le AE2w non sono cuffie antirumore, ma fanno il loro dovere da questo punto di vista grazie alla costruzione “intorno all’orecchio” e ai materiali usati. La musica si può ascoltare ad un volume basso senza essere disturbati eccessivamente da quel che ci sta in giro.
Il livello del volume pur non superlativo con il nostro iPhone 5 e con il MacBook Air (probabilmente Bose lo limita in qualche modo) è buono e non cambia quando si collegano le cuffie con il cavo.

Bose AE2w
Le AE2w indossate

CONCLUSIONI

Le Bose AE2w non smentiscono la filosofia di Bose. Si tratta di un prodotto costruito con cura e attenzione ai materiali, che punta moltissimo sulla qualità e sulla comodità, facendo centro in tutti e due questi aspetti. Una volta indossate ci si dimentica letteralmente di averle e sono piacevoli da indossare e da mostrare. La musica che producono è di elevato livello se si considera che si sta parlando di cuffie wireless basate su Bluetooth; da questo punto di vista, per bilanciamento, effetto palco, definizione, sono le migliori cuffie che abbiamo usato nella loro categoria, superiori alle pure validissime Jabra Revo.

Le AE2w sono deboli solo in un aspetto: la capacità di innovare. Di fatto si tratta di cuffie a filo con un modulo Bluetooth certamente comodo da controllare, ma che conferisce ad esse un aspetto un po’ goffo e posticcio. Mancano dell’effetto e anche di alcune funzioni che genericamente potremmo definire come “cool”, ma che in alcuni casi rendono prodotti concorrenti più lineari e facili da usare e non solo più divertenti da indossare.

PRO
– Leggere e comode
– Materiali di qualità
– Eccellente suono
– Design lineare e classico

CONTRO
– Implementazione del Bluetooth posticcia
– Scarsa innovazione

Le AE2w sono sono in vendita nei migliori negozi di elettronica di consumo e  su Amazon a 249 euro, spedizione inclusa

Offerte Speciali

AirPods 2 con custodia a ricarica wireless al prezzo minimo: 196,90 €

AirPods 2 quasi a metà prezzo e al minimo storico, 99 euro

Su Amazon gli AirPods 2 senza custodia di ricarica wireless vanno al minimo storico: solo 99 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,938FollowerSegui