fbpx
Home iPhonia iPhone Accessori Recensione Bose SoundSport Pulse, le cuffie cardio per sport

Recensione Bose SoundSport Pulse, le cuffie cardio per sport

Parlare di Bose nell’ambito delle cuffie non è facile visto che si corre il rischio di ripetere cose già dette, in particolare di elogiare la qualità musicale e costruttiva, eppure ogni volta il famoso marchio di scuola aeronautica continua a stupire con soluzioni d’avanguardia, che puntano l’accento su qualche novità o innovazione, come nel caso delle SoundSport Pulse, oggetto di questo test.

Di queste particolari cuffie avevamo già avuto un assaggio qualche mese addietro con la presentazione italiana, dove ci avevano già fatto un’ottima impressione, ma averle in mano consente di approfondire il tema e affrontare da vicino alcune delle loro peculiarità tra cui l’impronta sportiva con la capacità di rilevare il battito cardiaco.

 

Partiamo subito con il dire che il prodotto restituisce quanto promette e che l’implementazione è molto sofisticata, per alcun aspetti pure troppo visto il target sportivo, un ambito nel  quale il risultato viene prima di ogni cosa, mentre qui le opzioni si sprecano. In particolare  la possibilità di leggere il battito cardiaco, è qui trattato come una delle funzioni, non la funzione principale. Le cuffie si fanno apprezzare, prima che per quel piccolo numero messo qua e là a seconda dell’App che si sta usando (anche questo aspetto importante, ma ne parliamo dopo) per la qualità del suono e per la comodità quando sono indossate.

Fuori dalla scatola

Prima di potersi avvalere delle cuffie è necessario qualche minuto di preparazione: fuori dalla scatola le cuffie si presentano unite da un piccolo cavo di gomma molto morbido, sui cui campeggia verso la metà una piccola molletta per l’aggancio alla maglietta (la molletta non è presente nelle foto ufficiali). L’auricolare, di caucciù, è intercambiabile e lavabile in modo molto pratico.

Essendo cuffie Bluetooth, probabilmente l’accoppiamento con il telefono sarebbe automatico, ma Bose consiglia di scaricare e utilizzare in abbinata anche l’App Bose Connect, che già avevamo visto in occasione della nostra recensione delle QC35: proprio l’App, infatti, invita l’utente ad eseguire un secondo accoppiamento, con il chip per il rilevamento cardio, anch’esso Bluetooth.

All’interno dell’App è possibile avere sotto mano ogni aspetto del funzionamento delle cuffie, visualizzare il battito cardiaco in tempo reale, scegliere la lingua (è disponibile anche l’italiano, ma il sintetizzatore vocale è francamente terribile per cui abbiamo preferito rimanere sull’inglese) e anche utilizzare una semplice applicazione per la riproduzione dei brani musicali. L’App in ogni cas è fatta molto bene, pulita e essenziale. Unica pecca l’assenza di un tracciato storico del battito, che è presente in altre App ma non qui.

Una volta indossate (serve un po’ di pratica, la parte esterna dell’auricolare è un po’ ingombrante) si è pronti all’ascolto: per questo, oltre che ai comandi digitali del player, è possibile attingere anche al piccolo telecomando presente sulla parte destra del cavo, dove si trovano tre tasti per le funzioni principali.

SoundSport Pulse, battito animale

Il suono delle SoundSport Pulse è molto buono, unitamente alla morbidezza della gomma che si adatta in modo perfetto ad ogni orecchio. I bassi sono dosati, le frequenze medie e alte invece ricche di particolari, tanto che è inusuale per un paio di cuffie sportive arrivare a questo livello di qualità.

Oltre a questo, il controllo del battito è allo stesso tempo semplice e molto complesso. Una volta indossate e accese, una voce avverte l’utente quando la lettura avviene con difficoltà invitandolo a sistemare meglio l’auricolare. Durante le sessioni di corsa che abbiamo effettuato, ci sono state un paio di volte in cui la voce si è fatta sentire, ma in entrambe le occasioni il tutto si è sistemato da solo un secondo più tardi.

La lettura del battito nell’orecchio, tra l’altro, dovrebbe essere anche più precisa di quanto possono fare diversi device da polso, perché l’aderenza del sensore è superiore a quella offerta da un cinturino: il condizionale è d’obbligo perché le variabili che intercorrono sono molte, non ultima la posizione dell’auricolare stesso (la voce controlla che la lettura sia attiva, non che la stessa sia corretta).

Ad ogni modo abbiamo effettuato delle letture incrociate con il Fitbit Charge 2 e notato uno scarto minimo (152 di battito massimo secondo Bose contro i 160 secondo Fitbit).

L’aspetto interessante del sistema di SoundSport Pulse è che la lettura è aperta, per cui anche se l’App di Bose la può rilevare in tempo reale, i dati sono condivisi con tutte le App che lo richiedono: Salute prima di tutto, ma nel nostro caso tutto è finito anche nell’App Nike+ che usiamo di solito.

All’interno dell’App di Bose c’è una area di App consigliate ma c’è da dire che proprio grazie alla compatibilità con Salute, che fa da “ponte”, i battiti sono rilevati da qualsiasi App compatibile con quest’ultima.

A quanto abbiamo potuto vedere, il sistema è molto elementare: non ci sono soglie oltre le qual l’utente viene avvisato di un battiti eccessivo, lasciando questo compito alle App di terze parti che ricevono i dati in tempo reale e che possono elaborarli con il modo scelto dall’utente.

Audio perfetto in un ritmo maniacale

Il vantaggio di usare le SoundSport Pulse è palese: per chi fa sport e non ha o non può indossare un bracciale con il battito cardiaco (perché ne ha scelto uno senza come ad esempio il Fitbit Flex 2) questa è una soluzione pratica, che non vuole sostituire la professionalità di una fascia cardio, ma che è utile per un controllo immediato. Diversamente, anche chi ha un bracciale evoluto potrebbe volere usare le cuffie per un doppio controllo, oppure per la maggiore precisione sotto sforzo.

La qualità del suono, non indispensabile quando si fa sport ma sempre e comunque un bonus ben accolto, è un aspetto qui che appare subito, non tanto per il nome alle spalle ma per la risposta chiara e pulita data su qualsiasi tipo di brano.

Diversamente, non vediamo queste cuffie nell’uso di tutti i giorni, non fosse altro che per lo spreco di tecnologia (Bose ha a listino modelli molto più interessanti per l’uso casual).

Bose è presente nel territorio nazionale con diversi negozi monomarca con tutti i prodotti, ma è reperibile anche all’interno della grande distribuzione: i nostri lettori però possono trovare le cuffie anche direttamente su Amazon.it

[usrlist Design: 3.5 Facilità-d’uso:3.5 Prestazioni:4 Qualità/Prezzo:3.5]

Pro:

  • Design interessante
  • Rilevamento del battito cardiaco
  • Suono molto buono

Contro:

  • Le dimensioni dell’auricolare sono un po’ eccessive

Prezzo: 229,95 Euro

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 2020 da 1 TB solo 999€ (invece che 1669€)

iPad Pro 11″ 2020 da 1 TB solo 999€ (invece che 1669€)

Su Amazon iPad Pro 11" 2020 nella versione top da 1 TB scende al prezzo più basso della sua storia: 999 euro. Uno sconto del 25%
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,804FansMi piace
93,092FollowerSegui