Apple ingaggia il regista de Il Sesto Senso per un thriller psicologico

Apple vuole entrare nel modo delle produzioni video esclusive dalla porta principale, e per farlo ingaggia il noto regista Manoj Night Shyamalan, nel ruolo di esecutivo per la produzione di un thriller psicologico per Apple

Apple TV
[banner]…[/banner]

E’ da tempo che si vocifera dei piani di Apple per la realizzazione di produzioni video esclusive, per competere nel mercato dello streaming, e controbattere all’attuale strapotere di Netflix. Tra le prime mosse in tal senso l’affitto di siti molto ampli, alcuni dei quali nel cuore di Hollywood. In queste ore un’altra mossa di rilievo: Apple avrebbe reclutato il noto regista Manoj Night Shyamalan, nel ruolo di esecutivo per la produzione di una serie thriller psicologica esclusiva Apple.

La serie sarà scritta da Tony Basgallop, anche se per ora i dettagli sono strettamente riservati, come evidenzia anche la redazione di ubergizmo. Tuttavia è già noto che ciascuno dei dieci episodi, avrà la durata di circa mezz’ora, con Shyamalan già pronto per dirigere il primo episodio. Per chi non lo conoscesse, si tratta del regista, sceneggiatore, attore e produttore statunitense di origini indiane, dietro alcuni film di successo, come “Il sesto senso” e “Signs”. Ha avuto altre esperienze anche in televisione, con la produzione di  Wayward Pines per Fox.

E’ chiaro, allora, come Apple stia costruendo un proprio portafoglio di spettacoli e serie TV, anche se al momento non è dato sapere quando la società deciderà di rilasciarli al pubblico. Anche se le prime serie prodotte da Apple, Carpool Karaoke e Planet of the Apps, sono state distribuite agli abbonati di Apple Music, molti hanno ipotizzato che le prossime serie saranno legate esclusivamente ad Apple TV, anche se questo allontanerebbe quella fetta di spettatori che non posseggono il set top box di Cupertino.

Alcuni suggeriscono, invece, che potrebbero essere diffusi attraverso un’applicazione stand alone, ma finora Apple sta mantenendo al sicuro i suoi piani, anche se Eddy Cue ha affermato che ci vorrà un po’ di tempo prima di qualche annuncio ufficiale e rivelatore da parte di Cupertino.