fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Facebook potenzia il visore di realtà virtuale Oculus Quest con Oculus Link

Facebook potenzia il visore di realtà virtuale Oculus Quest con Oculus Link

Nelle scorse ore, quasi in contemporanea con la presentazione Amazon e Alexa, si è svolto l’evento Oculus Connect 6 in cui Facebook ha annunciato tutte le sue novità in campo realtà virtuale e aumentata.

Si parte con il potenziamento del visore mobile Oculus Quest che nei prossimi mesi otterrà due importanti espansioni di portata tale da rendere quasi superflua la presenza di Oculus Rift S a listino. Infatti il visore dotato di batteria, processore e che funziona senza alcun collegamento al computer, finora è stato limitato da esperienze e giochi VR meno sofisticati di quelli possibili invece sul Rift S che funziona esclusivamente connesso a un computer.

Questo limite però svanirà con Oculus Link che permetterà di usare il visore Oculus Quest sia in versione mobile non collegata, sia connesso al computer per accedere al catalogo di software, giochi ed esperienze VR finora disponibili esclusivamente su Oculus Rift e Rift S.

Il collegamento al computer avviene tramite cavo USB-C a patto di avere una macchina con le specifiche minime richieste. Il software verrà rilasciato in versione beta a novembre, e funzionerà con la maggior parte dei cavi USB-C di alta qualità. Verso la fine dell’anno, verrà rilasciato anche un cavo ottico per assicurare la massima velocità nel trasferimento di dati e video per i contenuti Rift, oltre a un cavo più lungo in modo da potersi muovere facilmente in VR.

Sembra comunque che Facebook voglia rendere Oculus Quest come il visore di prima scelta e di punta perché nel 2020 arriverà anche il tracciamento dei movimenti della mano e delle dita dell’utente, un altro senso in più trasportato nella realtà virtuale per esperienze sempre più immersivie.

Il tracciamento delle mani permetterà la naturale interazione in VR utilizzando le proprie mani, il tutto senza la necessità di un controller, sensori esterni, guanti o un PC per alimentarlo. L’hand tracking verrà rilasciato come caratteristica sperimentale per i proprietari di Quest all’inizio del 2020.

Facebook potenzia il visore di realtà virtuale Oculus Quest con Oculus LinkInfine sempre su Oculus Quest arriverà Passthrough+, anche questo finora limitato per Oculus Rift. Si tratta della funzione che mostra all’utente una visione stereoscopia del mondo e dell’ambiente circostante quando si indossa il visore. In questo modo si ha la percezione della distanza di mobili e oggetti che ci circondano, evitando spiacevoli incidenti reali quando siamo immersi nella realtà virtuale.

Tenendo conto che al momento sia il visore Oculus Quest che il visore solo connesso al computer Oculus Rift S sono proposti allo stesso prezzo di 399 dollari (sullo store in Italia 449 euro) e che le specifiche tecniche per la visualizzazione VR non sono poi così diverse tra loro, il modello da acquistare è chiaramente il Quest su cui la società sta investendo moltissimo. Ma Facebook potrebbe rendere il confronto meno netto per esempio con promozioni, sconti o un abbassamento del prezzo di vendita di Oculus Rift S.

Tutti gli articoli su Oculus sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,423FansMi piace
95,255FollowerSegui