HomeMacityFinanza e MercatoGoogle alla ricerca di partner in Giappone per le auto che si...

Google alla ricerca di partner in Giappone per le auto che si guidano da sole

Google sta discutendo con varie società giapponesi che potrebbero potenzialmente diventare partner nella distribuzione delle auto che si guidano da sole. Ne parla Nikkei riportando quanto riferito da Astro Teller, la persona alla guida del cosiddetto Google X, una sorta di dipartimento segreto della Casa di Mountain View dove si sperimentano idee nuove.

Teller ha spiegato che Google non ha in programma di predisporre sue fabbriche per le auto e che le autovetture che si guidano da sole sono viste come un elemento chiave del futuro dell’azienda. La tecnologia che consente la creazione delle vetture in questione è stata testata a Mountain View e altri luoghi sfruttando versioni modificate di autovetture già sul mercato, inclusi modelli di Lexus costruiti da Toyota Motor. Secondo persone che conoscerebbero bene i progetti di Google, la tecnologia diventerà concretamente disponibile tra il 2017 e il 2020.

A detta di Teller l’obiettivo finale dei sistemi di guida automatica è ridurre a zero gli incidenti mortali legati ai veicoli e recuperare un trilione di dollari, peso complessivo del valore economico calcolato dall’inattività nel traffico.

“L’industria automobilistica non ha nulla da temere da Google”, spiega Teller affermando che la sua società non ha intenzione di diventare un produttore di autoveicoli, “tipica erronea interpretazione quando si parla di quest’argomento”. Obiettivo della grande “G” è lo sviluppo di software e sensori; per la costruzione e la commercializzazione, l’intenzione è di rivolgersi a partner che lavorano nel settore.

Google ha già avviato collaborazioni con produttori tedeschi di parti per auto quali Bosch e i sud coreani di LG Electronics; nel Sol Levante sono in corso discussioni sia con costruttori di parti, sia con produttori di auto (i nomi non sono stati rivelati).

Ricordiamo che a metà agosto di quest’anno Google ha annunciato una ristrutturazione aziendale che consiste nella nascita di una nuova società che fa da “ombrello” a tutti i suoi siti e servizi. Il nome della società in questione è Alphabet e le unità che includono Nest, i progetti sulle auto e altre saranno gestite direttamente da questa, separatamente dal motore di ricerca.

Il mockup e l'ultimo prototipo della Google Car
Il mockup e l’ultimo prototipo di una Google Car

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB al minimo di sempre, solo 856€ grazie ad un codice eBay

Il modello di MacBook Air M1 nella versione da 256 GB va al minimo storico su eBay. Con un codice lo pagate 856 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,937FollowerSegui