Google come Apple: nel 2018 lancerà tre diversi Google Pixel 3

Nel 2018 Google potrebbe emulare la strategia di Apple per i suoi Pixel 3: due modelli premium affiancati da un modello super premium

Non è nemmeno trascorso un mese da quando sono stati annunciati gli ultimi Pixel 2 e Pixel 2 XL che già trapelano alcune novità sulla prossima generazione di dispositivi di Google, inclusa strategia e nomi in codice.

Secondo fonti anonime l’offerta di smartphone Google per il prossimo anno includerà due Pixel di fascia alta, oltre a un modello premium. Il gigante della ricerca probabilmente sta cercando di replicare Apple in termini di strategia commerciale, che quest’anno per la prima volta ha svelato iPhone 8 e iPhone 8 Plus, accanto a un modello super premium iPhone X.

Il nome in codice dei tre modelli di Google Pixel 3 sarebbe già trapelato: si tratterebbe di “crosshatch”, “albacore” e “blueline”, ovvero nomi di pesci, come accaduto in passato. In ogni caso il nome di codice “crosshatch” è già apparso nella documentazione AOSP di Google, ma “albacore” e “blueline” sono nomenclature nuove, mai viste.

Si tratta di indiscrezioni decisamente precoci e dovrebbero essere considerate come tali, in quanto i piani di Google potrebbero essere soggetti a notevoli cambiamenti nei prossimi mesi.  Ad esempio anche nel 2017 le voci avevano previsto tre modelli di Pixel 2, denominati “muskie”, “walleye” e “taimen”, ma alla fine “muskie” è stato eliminato e solo due modelli di Pixel 2 sono stati davvero prodotti per il mercato.

Lo stesso scenario potrebbe benissimo ripetersi l’anno prossimo; il fatto che ora Google abbia la possibilità di sfruttare la divisione smartphone acquisita da HTC potrà comunque dare maggior controllo alla grande G per la produzione dei suoi smartphone.