Home Macity Apple History & Lifestyle IN & OUT 2003: i risultati

IN & OUT 2003: i risultati

La nostra redazione ha elaborato i risultati del consueto “IN & OUT”, che quast’anno è stato votato attraverso il nostro attivissimo forum (fateci sapere se avete apprezzato maggiormente questo mezzo, ne terremo conto per il prossimo anno), qui di seguito li analizziamo per come sono stati votati da voi.

Giusto per ricordarlo, un anno fa, pubblicavamo i risultati dell’edizione precedente, se volete rileggerli basta cliccare qui.

IN – IL MEGLIO DEL 2003

Il vincitore di questa categoria, anche se non con distacchi enormi, è da dividere tra due voci arrivate ex-equo: Exposé, ovvero non solo l’effetto scenografico degno di Hollywood raggiungibile con un solo tasto funzione o con un tocco del mouse ma l’utile funzione di Mac OS X 10.3 Panther che permette di trovare tutto quello che si cerca, pur in mezzo a tanta confusione di finestre aperte… anche grazie alla capacità  di tenere attive tante applicazioni e conseguente riempimento del display di tante cose utili.

L’altro primo classificato, con pari voti, il PowerMac G5, l’eccezionale computer tower di Apple che non solo integra il potentissimo processore G5 ma ha risolto molti problemi progettuali e strutturali come l’areazione interna e l’ordine d’assemblamento, un vero “nightmare” di cavi e viti fino a prima del G5. Non ultimo motivo il recupero d’immagine per Apple, dopo un G4 che faticava a rinnovarsi adeguatamente e un ritorno ai vertici per velocità  ed efficienza per una potenza elaborativa di nuovo in grado di primeggiare nell’universo dei personal computer (ed anche dei super computer come dimostra l’installazione di Virgina Tech)

Promosso al secondo posto troviamo l’ultima major release del sistema operativo: Mac OS X 10.3 Panther. Gradito a molti che o lo hanno trovato installato nei nuovi computer dall’autunno in poi o sono accorsi il 24 ottobre ad acquistare il pacchetto nero di Apple.

Terzo classificato tra gli IN del 2003 troviamo l’iBook, il portatile consumer di Apple apprezzatissimo già  nella versione con processore G3, con i nuovi G4 è rimasto il solito comodo ed economico portatile ma finalmente potente e versatile grazie anche alle porte USB 2.0 e al wireless veloce: d’altronde sempre più applicazioni e soluzioni richiedevano da tempo un processore G4, un esempio tra tutti la funzione video di iChat, una iApp decisamente rivolta alla massa e funzionante così bene da soddisfare le esigenze del pubblico non professionista ma anche a chi si avvicina al Mac per la prima volta.

OUT – IL PEGGIO DEL 2003

Il maggior “sgradimento” quest’anno se lo aggiudica la pubblicità  di Apple. Una prima interpretazione che possiamo dare a questo voto, aiutati anche dai commenti lasciati sul nostro forum, è non tanto una questione di brutta/non azzeccata comunicazione del marchio della Mela, ma l’invisibilità  della stessa… almeno in Italia.

Sappiamo bene che le pubblicità  di Apple nelle varie forme (affissione, stampa, radio/TV, online, iniziative di marketing, etc.) è una tra le più ammirate, tra le meglio riuscite, le più pungenti ed efficaci. Peccato che le apparizioni siano così rare da essere interpretate dal pubblico come inesistenti.

Chi segue da anni il mondo Mac sa bene che la superiorità  del prodotti hardware/software di Apple è indiscussa, ma con solo il 4% del mercato il pubblico sembra non essere adeguatamente informato e quindi pensa che, ad esempio, il portatile con wireless a basso consumo lo abbia inventato Intel con Centrino, che i sistemi operativi esistenti abbiano tutti il nome di Windows, che i portatili più sottili e con display da 17 pollici siano arrivati solo di recente con le solite marche Wintel, etc.

Per contro si dirà  che mai come quest’anno abbiamo visto i prodotti e i servizi Apple citati su riviste cartacee e online, che sono state avviate campagne massicce su portali web, ma l’ottimo lavoro di pubbliche relazioni non soddisfa evidentemente i nostri lettori che abbinano alla comunicazione pubblicitaria diretta di Apple Italia sui media tradizionali un’idea di presenza e la dimostrazione di un supporto più consistente da Cupertino o da Apple Europa.

Al secondo posto tra i votati negativamente troviamo a sorpresa il mouse di Apple senza fili e con connettività  Bluetooth, forse si tratta di un prodotto non essenziale, forse con qualche problema di collegamento, forse molti volevano più tasti e rotelle, ma probabilmente il problema principale è non aver fatto comprendere a sufficienza che Bluetooth sarà  sempre più la soluzione per tutte le periferiche a corto raggio attorno al computer.

Al terzo posto si classificano a pari demerito due voci: .Mac e il processore G4. Dot Mac, pur molto migliorato rispetto ad un anno fa, non viene apprezzato adeguatamente dal nostro pubblico per l’assenza della localizzazione italiana: forse solo dopo i francesi, gli italiani (per motivi diversi), restano aggrappati alla propria lingua ed evidentemente “lottare” contro l’inglese è ancora un ostacolo troppo irto per il servizio online di Apple.
Ricordiamo però che nell’edizione precedente di IN & OUT, il servizio .Mac era stato classificato come il meno gradito dai nostri lettori, è già  un passo avanti arrivare terzi nell’edizione 2003!
Quanto al Motorola G4, ormai la sua sorte è segnata, un po’ dalla volontà  di abbandono del settore da parte del suo produttore e un po’ perché gli utenti Apple sperano solo di vedere il G5 in tutti i sistemi di Apple, forse ci vorrà  tempo ma il problema G4 in molti lo vorrebbero vedere sparire al più presto proprio per arrivare ai massimi livelli su tutta la gamma.

Di seguito la tabella riassuntiva dei voti più significativi in termini numerici sia per il campo positivo “IN” che per quello negativo “OUT”.

Si noti il piccolo giudizio negativo del pubblico riguardo all’iMac con schermo a tubo catodico (CRT) che è sparito dal listino, un po’ di malinconia del modello storico di Apple che forse i nostri lettori volevano continuare a vedere sugli scaffali dei rivenditori.

Appuntamento alla prossima edizione di fine anno e grazie a tutti i votanti, la discussione su questi voti prosegue su questa pagina del nostro Forum, anche se le votazioni non saranno più conteggiate.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,809FollowerSegui